FANDOM


100 logo Questa è una copia trascritta di "Ultimi bagliori del crepuscolo", sentiti libero di aggiungere informazioni a questo articolo finché deriva direttamente dall'episodio.<< PrecedenteSuccessivo >>
Roma: "Ma che fai? Non sai che si chiede permesso? Ah, bene, spettacolo gratis. Chi altro vuole guardare?"
Clarke: "Dove diavolo è Bellamy?"
Roma: "E' andato via poco fa."
Finn: "L'attrezzatura non c'è."
---
Bellamy Blake: "Gli ho sparato. Ho sparato a Jaha.
Octavia Blake: "Cosa?"
Bellamy Blake: "Ho scoperto che stavano per mandarti sulla terra. Non potevo lasciarti andare da sola. Sono venuti a propormi un patto. Avrei dovuto uccidere Jaha e sarei salito sulla navicella. Ho accettato."
Octavia Blake: "Hai ucciso il cancelliere?"
Bellamy Blake: "Lui ha giustiziato nostra madre. Ti ha messo in prigione. Se lo meritava."
Octavia Blake: "Non ti ho chiesto io di farlo."
Bellamy: "Hai ragione. E' stata una mia scelta. E' colpa mia. Qualunque cosa sia me ne occuperò io."
Octavia: "Io non ti ho chiesto niente."
Kane: "Alle 17:30, tutti i portelli e i condotti della sezione aerazione saranno sigillati. Dovrà sembrare un guasto al sistema di contenimento incendi."
Jaha: "Sembrerà un incidente."
----
Raven: "Mi dai una mano? Tu occupati dei bulloni! Fate piano! Al carburante per razzi piace esplodere. Abbiamo bisogno di corrente per lanciarli."
Clarke: "Stanno caricando le batterie sulla navicella. Quando torniamo saranno pronte."
Raven: "Bene. E qual'è il problema?"
Clarke: "Nessuno. Solo che... se riusciamo a lanciare i razzi potranno vederli dall'Arca?"
Raven: "Come dice il manuale, è questione di tempo e nebulosità. Ma tua madre ci sta guardando. Non ho mai visto nessuno amare come lei ama te. Lo sai, vero?"
Clarke: "Lo sapevo. E' complicato."
---
Kane: "Ecco la lista finale dei volontari."[[Categoria:
Sp.Dialogo
Clarke “Sono nata nello spazio. Non ho mai sentito il sole sul viso, respirato aria vera o galleggiato nell'acqua. Come tutti noi. Per tre generazioni, l'arca ha mantenuto in vita ciò che restava della razza umana ma ora la nostra casa sta morendo, e noi siamo l'ultima speranza dell'umanità. Cento prigionieri mandati sulla terra per una missione disperata. Ognuno di noi è qui perché ha infranto la legge e qui non c'è legge. Non dovremo fare altro che sopravvivere, ma saremo messi alla prova dalla terra, dai segreti che nasconde e soprattutto ci metteremo alla prova a vicenda.”
Clarke "Negli episodi precedenti…”
Abby "Serve più tempo."
Kane "Non abbiamo più tempo. Agli ingegneri servono sei mesi per la sopravvivenza e saremo senza ossigeno tra quattro."
Abby "Qualunque cosa accada lancia quella capsula. Appena trovi i ragazzi comunicalo per radio. Se non lo fai trecento innocenti moriranno."
Guardia [a Kane] "Signore...hanno lanciato una capsula."
Scena 1 - Bunker
Finn "Ciao."
Clarke "Ciao. [accarezzando i capelli di Finn] E' quasi l'alba. Dovremmo andare, non possiamo restare a letto tutto il giorno."
Finn "Davvero? Non sarebbe male restare a letto tutto il giorno."
Clarke Finn...sai che ieri sera non l'ho fatto perché avevo bisogno di qualcuno. Avevo bisogno di te. Volevo che fossi tu. Lo capisci, vero?
Finn "Certo. Forse dovrei dirti che ieri notte per me, io non l'ho fatto perché eri tu. Volevo solo avere il mio primo rapporto sessuale sulla terra."
[Ridono]
Finn "Tu eri lì, passabile, carina."
Clarke "Sei uno stronzo." [sale su di lui]
Scena 2 - Arca
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.