FANDOM


Raven: "Ci ha salvati un'altra volta. Potremo farcela senza di lei?"

Bellamy: "Altrimenti sarà morta invano. E io non lo posso permettere. Sei con me?"

Raven: "Sempre."

— Raven e Bellamy parlano di Clarke.
Praimfaya è il tredicesimo episodio della Quarta stagione di The 100.[1] E' il 58° episodio della serie in generale.

È una corsa contro la fine del mondo quando il Praimfaya arriva forzando i nostri eroi a prendere decisioni impossibili per assicurare la loro sopravvivenza.

Trama

L'episodio si apre con una conversazione radio tra Bellamy e Octavia. Bellamy dice a Octavia che si incontreranno di nuovo. Octavia dice che aspetterà, sotto il pavimento, e Bellamy risponde che non è più quella ragazzina. Octavia ammette quindi che non sa se è pronta per tutto. Sente di non essere un leader, ma Bellamy le dice che dà speranza alle persone quando non ce n'è. Scherzano per un po', poi lei dice che lei gli vuole bene. All'improvviso, la loro comunicazione radio si interrompe prima che Bellamy possa dire che le vuole bene. Un devastato Bellamy dice "Ci rincontreremo".

Clarke entra dopo la conversazione tra Bellamy e Octavia, e Bellamy le dice che la radio è morta, quindi, non potrà salutare sua madre. Clarke si emoziona mentre abbraccia Bellamy e piange sulla sua spalla. Bellamy la conforta per un po' prima che i due vengano interrotti d Murphy.

Di ritorno al Secondo Bunker dell'alba, Indra entra negli alloggi di Octavia. Incoraggia Octavia e dice che deve guidare il loro popolo. Octavia dice che non è un comandante. Indra dice che è passato il tempo dei comandanti e della fiamma - Ora è il momento di Octavia e le offre aiuto. Apre la mano e mostra lo stesso emblema che indossava Lexa sulla fronte. Questo ufficialmente segna Octavia come il loro leader.

Octavia sta davanti a tutti, con l'emblema sulla fronte, e si rivolge a tutti quelli che si trovano all'interno del Secondo Bunker. Lei informa la gente dell'arrivo del Praimfaya. Termina il discorso con le parole, "dalle ceneri ci alzeremo".

Nel laboratorio di Becca, Bellamy, Clarke, Raven, Monty, Harper, Murphy ed Emori guardano le radiazioni che distruggono Polis attraverso il loro ultimo drone. Raven inizia quindi i calcoli nella sua testa e si rende conto che dovrà attraccare manualmente la nave nella baia dell'hangar. Dice che devono decollare almeno 20 minuti prima che l'onda della morte colpisca. Sebbene la situazione sembri triste, Bellamy cerca di essere ottimista. Qualche istante dopo, Raven preme un pulsante e il timer viene impostato per 90 minuti - il tempo rimanente dell'onda di morte.

Murphy e Monty discutono della morte di Jasper mentre cercano l'ossigenatore. Murphy fa un commento sprezzante sul fatto che Jasper è uscito dalla scena come un codardo e un Monty lo afferra furiosamente. Murphy gli dice di stare attento a non strappare la sua tuta. Monty dice a Murphy che l'unica cosa che gli interessa è sopravvivere. Tuttavia, i loro litigi finiscono quando trovano un grande pannello nel bunker di Becca con lo scrubber. Per farlo funzionare, Monty decide di togliersi i guanti e rimuoverlo. Nel momento in cui le sue mani sono esposte alle radiazioni iniziano presto a bruciare mentre urla in agonia.

Nel frattempo, nel laboratorio di Becca, Clarke discute delle loro razioni di cibo per il loro piano spaziale con Echo. Qualche minuto dopo, Clarke e Bellamy parlano. Clarke dice a Bellamy di essere preoccupata per le visioni di sua madre. Bellamy non crede che le visioni si avvereranno e cerca di rassicurare Clarke, ma lei lo prega di ascoltare. Dice che, a prescindere dalle cose stupide che ha fatto, è ammirevole che sia sempre stato pronto a proteggere Octavia. Dovrà usare il cervello più del cuore per sopravvivere nei prossimi cinque anni sull'Arca. Da lontano, Raven urla che il razzo è danneggiato. Allarmati, Bellamy e Clarke corrono verso il razzo, mentre il fumo esce da una zona dell'astronave. Raven dice che non c'è abbastanza tempo. Comanda quindi al computer di valutare il danno. Vengono informati che il sistema di comunicazione non funziona. Bellamy chiede a Raven di parlare con loro e lei dice che non andranno da nessuna parte. Poi dice all'astronave di interrompere la missione.

Qualche istante dopo, Bellamy le chiede di spiegare e lei dice che non c'è abbastanza energia. Clarke le chiede di pensare perché hanno visto Raven risolvere cose più difficili. Raven dice che non è abbastanza intelligente da farlo. Bellamy poi cerca di consolarla e dice che può riuscirci. Raven ricorda quindi l'abilità di A.L.I.E. di trasmettersi all'Arca. Dice a tutti di tornare nella cabina di guida e chiede al computer di riprendere la sequenza di lancio.

Cast

Principale

Apparizioni

Citazioni

Note e curiosità

  • Il nome di questo episodio è l'evento di estinzione chiamato Praimfaya dai Terrestri.
  • Questo episodio si traduce in Praim dal Latino primo, e Faya, 'fuoco', così da formare 'Primo Fuoco'. Un riferimento alla prima esplosione nucleare di 100 anni prima.
  • Lindsey Morgan ha dichiarato in un'intervista che questo episodio è stressante.
    • Ha detto "È un bel giro. Non si ferma dall'inizio alla fine ... Suderete tanto. E' molto stressante."[2]

Conteggio morti

Dietro le quinte

Multimedia

Musica

Immagini

Video

Vedi anche

Riferimenti

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.