FANDOM


Oggi non combattevo per il popolo del cielo. Credevo di combattere per me stessa. Ma ora so che non è vero neanche questo. Ho combattuto per tutti noi. Il mio popolo non avrà quel bunker da solo. Lo divideremo. Equamente. Perché siamo tutti uguali. Noi siamo un solo clan e riusciremo a sopravvivere al Praimfaya insieme. Ogeda (Insieme).
Octavia Blake.
Morire tutti, morire con gioia è il decimo episodio della quarta stagione di The 100. È il cinquantacinquesimo episodio della serie in generale.

Octavia combatte nella battaglia finale per la sopravvivenza della sua gente, ma non tutti sono disposti a giocare in modo giusto.

Trama

L'episodio inizia a Polis con Octavia sola in una stanza. Bellamy entra per parlare con lei. Le dice che non deve combattere, ma lei è disposta ad accettare la morte. Interrompe Bellamy ed esce.

Octavia va in un cortile su convocazione di Gaia. È ufficiale che Octavia combatta per Skaikru. Gaia quindi convoca Ilian affinché combatta per il suo clan. Octavia gli chiede se sta cercando di dimostrare qualcosa, ma Ilian le risponde dicendo che è lì per il suo clan e non per lei. Dopo che Gaia ha detto altre parole, Luna si fa strada tra la folla. Quindi accetta il suo sigillo come guerriero del suo clan. Tuttavia, dal momento che è l'ultima del suo popolo, Gaia chiede per chi sta combattendo. Luna afferma che sta combattendo per la morte.

Di nuovo all'interno di una sala di battaglia a Polis, vediamo Indra avvicinarsi ad Octavia. Comincia a parlare con Octavia e dice che va bene avere paura. Indra tira fuori una spada e la offre a Octavia come regalo. Octavia vuole sapere perché lo sta facendo dal momento che potrebbe significare la fine della sua gente. Tuttavia, Indra le assicura che Octavia è una della sua gente. Conclude dicendole che lei capirà per chi combattere.

Qualche istante dopo, in un cortile, Clarke sta parlando con Bellamy e Kane. Clarke è preoccupata per l'ingresso di Luna visto che è specializzata in questo tipo di combattimento. Jaha è preoccupato per ciò che può accadere anche se Octavia vince il Conclave Finale. Kane gli assicura che Octavia sarà pronta.

Clarke si avvicina a Roan e gli dice che non possono lasciar vincere Luna. Chiede se riesce a batterla e Echo interviene dicendo "Certo che può". Roan dice a Clarke che ha chiuso con le alleanze. Le dice anche di scendere dal campo di battaglia prima che disonori ancora una volta la sua gente. Mentre Clarke esce, Echo le rivolge uno sguardo particolare e poi se ne va.

Tornato nella stanza della battaglia, Kane si avvicina a Octavia con consigli su cosa fare contro ogni guerriero. Bellamy si avvicina con la strategia del nascondiglio. Ciò consentirà ai combattenti più forti di uccidersi a vicenda. Poi si rende conto che è vero che non deve uccidere ogni guerriero. Quello che deve fare è uccidere l'ultimo. Alcuni secondi dopo, sentiamo suonare tamburi di guerra e i guerrieri che camminano sul campo di battaglia. Ogni guerriero emette un urlo primitivo e corre in battaglia.

All'inizio, vediamo Roan in battaglia con un grande uomo che brandisce un martello gigante. Octavia sta correndo, cercando di osservare l'azione senza essere vista. Tuttavia, un uomo con due grandi pugnali la vede e inizia a inseguirla. Qualche istante dopo, vediamo Roan abbattere l'omone e ucciderlo con il suo stesso martello. Dopo aver visto questo, Fio con i pugnali attacca Roan. Tuttavia, Roan prende il sopravvento su di lui e lo uccide con una spada. Poi raccoglie la targhetta del soldato caduto e urla "Trikru è caduta!"

Gaia vede questo e si intristisce. Annuncia la morte dei due soldati e poi corre verso Indra per abbracciarla. Sembra che il posto di Trikru all'interno del Bunker della seconda alba non sia più un'opzione. Vediamo Octavia camminare, ma poi Luna le si avvicina. Cominciano a parlare della relazione di Octavia con Lincoln. Luna dice che Lincoln si vergognerebbe di lei e le due iniziano a combattere. Octavia allenta una corda con in mano un set di tubi che scende sulla testa di Luna. Dopo che Octavia corre fuori dalla stanza, Luna urla che non può nascondersi per sempre.

Pochi secondi dopo, vediamo Octavia correre in una stanza per curare una ferita. Ilian irrompe nella stanza e le dice che non è lì per ucciderla. Dice che non è il suo nemico. Tuttavia, lei afferma che lo ucciderà la prossima volta che lo vedrà. È chiaro che la tensione è al massimo durante questo conclave per porre fine a tutti i conclavi.

Tornati alla torre di Polis, vediamo Bellamy che controlla l'azione. Si accorge che uno dei combattenti muore per una freccia di Echo. Si rende conto che Echo sta barando e corre a fare qualcosa al riguardo. Kane cerca di fermarlo, ma Bellamy insiste dicendo che la Nazione del Ghiaccio ha due combattenti nel conclave. Non è giusto e intende fermarla. Tuttavia, Kane gli dice di aspettare fino a quando non farà buio, così da non farsi catturare.

Di nuovo sul campo di battaglia, Octavia ha diversi combattenti che le si avvicinano. Tuttavia, Ilian salta nella mischia e la aiuta a sconfiggerli. Octavia gli dice di stare alla larga, ma Ilian non vuole ascoltare. Improvvisamente, una freccia trafigge Ilian attraverso il collo - scoccata da Echo. Octavia lo trascina lontano dalla linea di fuoco e misericordiosamente finisce la sua vita. La battaglia di Ilian è finalmente finita.

Una volta arrivata la notte, vediamo Bellamy che si intrufola a Polis mentre prova a trovare Echo. Poi riesce a vederla e prova ad avvicinarsi. Tuttavia, nota uno dei combattenti del conclave che si aggira in un angolo e si nasconde. Qualche istante dopo, osserva Luna uccidere il guerriero in meno di cinque secondi. Bellamy corre verso Echo e inizia a soffocarla. Tuttavia, Roan lo ferma e interroga Echo riguardo alle sue motivazioni. Dice che sta facendo il meglio per il suo popolo, ma Roan non vuole ascoltarla. La bandisce dalla Nazione del Ghiaccio. Successivamente, permette a Bellamy di andarsene senza che nessuno lo veda. Prima di andarsene, avverte Roan di non sottovalutare sua sorella. Durante questa dura prova, Octavia si nasconde e ascolta tutto.

Qualche secondo dopo, vediamo Gaia annunciare che solo quattro guerrieri rimangono all'interno del conclave. Kane si avvicina a Indra e si scusa per i Trikru. Dice che Octavia sta andando bene e Kane la ringrazia per questo.

Poi vediamo Roan avvicinarsi ad Octavia e proporre una tregua. Sente che devono unire le forze per eliminare Luna. Una volta che Luna è morta, dovranno combattere l'uno contro l'altro. Un momento dopo la conversazione tra Roan e Octavia, vediamo qualcuno rapire Bellamy.

In seguito, vediamo Luna uccidere uno degli ultimi guerrieri e ora ne rimangono solo tre. Roan e Octavia si avvicinano e tentano di portarla fuori. Tuttavia, Luna è troppo forte per loro. All'improvviso, la pioggia nera inizia a cadere e Octavia corre a ripararsi. Cerca di avvertire Roan, ma Luna ne approfitta tagliando lo stomaco di Roan. Lei poi lo affoga in una fontana con la pioggia nera e gli dice che la sua lotta è finita.

Dopo la morte di Roan, Luna inizia a perseguitare Octavia e cerca il suo nascondiglio. Parla di come ha ucciso suo fratello in un conclave. Poi inizia a pugnalare in un armadio pensando che sia il nascondiglio di Octavia. Tuttavia, Octavia la colpisce da dietro con una spada e dice a Luna che vale la pena salvare tutti, ma non Luna. Poi le dice che la sua lotta è finita e ciò significa che Octavia è la campionessa del conclave. Gaia la annuncia come vincitrice e il Bunker appartiene agli Skaikru. Tuttavia, Octavia dice che non ha combattuto solo per Skaikru, ma anche per tutti gli altri. Di conseguenza, annuncia che tutti condivideranno insieme il Bunker. Questo porta tutti a cantare la parola "Insieme!" Tuttavia, Octavia si chiede dove sia suo fratello visto che Bellamy non è lì per il suo discorso di vittoria.

Qualche istante dopo, vediamo Bellamy svegliarsi all'interno del bunker. Diventa quindi chiaro che Jaha e Clarke sono responsabili del suo rapimento. Insieme al rapimento, finiscono per bloccare l'ingresso al bunker. Ciò induce Indra a dire "Skaikru ci ha traditi tutti", cosa che conclude l'episodio.


Cast

Principali

Apparizioni

Co-Apparizioni

  • Erin Aubrey come Guerriero della Scogliera blu
  • Ryan W. MacDonald come Scout della fiamma
  • James Michalopolous come Fio
  • Natasha Denis come Guara (Guerriero Podakru)
  • Paul Lazenby come Guerriero Rockline
  • Sandra Dario come Ambasciatore della Valle profonda
  • Tamiko Brownlee come Guerriero Delphi e secondo di Luna

Citazioni

Note e curiosità

  • Diverse reti CW nel mercato della California meridionale hanno posticipato questo episodio insieme al suo episodio principale di Arrow, il 6 maggio, a causa della copertura continua del gioco Dodgers and Giants.
  • Secondo un post di Instagram, di Twitter, e un'intervista di Marie Avgeropoulos, questo è il suo episodio preferito.
  • Questo è il primo episodio della quarta stagione ad avere un personaggio principale morto, Roan.

Conteggio morti

  • Fio; ucciso da Roan
  • Gael (Campione Ingranronakru); ucciso da Roan
  • Campione Boudalan; ucciso da Ilian
  • Campione Sandgedakru; ucciso da Echo
  • Campione Delphikru; ucciso dal campione dei Boudalan
  • Guara (Campione Podakru); ucciso da Luna
  • Campione Ouskejonkru; ucciso da Echo
  • Mezi (Campione Louwoda Kliron); ucciso da Luna
  • Campione Yujleda; ucciso da Octavia
  • Ilian; ucciso da una freccia scagliata da Echo e Octavia
  • Roan; ucciso da Luna
  • Luna; ucciso da Octavia

Dietro le quinte

  • Anche se questo episodio è il decimo episodio della stagione, il numero di produzione è 409. Questo perché è stato il nono episodio girato. Il nono episodio, "Ordine di non rianimare" (#410), è stato girato dopo questo episodio per adattarsi al programma di Dean White.

Multimedia

Musica

Immagini

Video

Vedi anche

Riferimenti

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.