FANDOM


Marcus: "Svegliati! Tutti quegli uomini erano qui per aiutarci. Avete ucciso degli innocenti. E' questo che sei diventato? Non potevi perdonarti dopo Mount Weather. Beh, hai dato inizio a una guerra che ucciderà tutti."

Bellamy: "Tu devi svegliarti. E non parlarmi della differenza tra Azgeda e Trikru. I Trikru uccisero 37 dei miei amici prima ancora che voi toccaste terra. Non abbiamo iniziato noi. Ma loro."

Lincoln: "Loro?"

Bellamy: "Sai che voglio dire."

---

Bellamy: "Devi essere prudente, Octavia. Se continui ad agire così non potrò proteggerti."

Octavia: "Grazie dell'avvertimento."

Bellamy: "Dico davvero. Sarebbe il caso che la smettessi di giocare alla terrestre prima di farti male sul serio."

Octavia: "Io non sto giocando. E' quello che sono. Sei mio fratello, non te lo dovrei spiegare. Adesso ho finito."

Clarke: "Non è colpa di Octavia. L'ho pregata io di portarmi qui."

Bellamy: "Perché sei venuta?"

Clarke: "Dobbiamo parlare."

Bellamy: "Oh. Hai deciso così. La potente wanheda che ha scelto i terrestri invece della sua gente, che ci ha voltato le spalle quando siamo andati a salvarla ora vuole parlare."

Clarke: "Sono venuta a dirti che la nazione del ghiaccio ha pagato un caro prezzo. E' stata fatta giustizia per l'attacco a Mount Weather. Sono venuta a dirti che è finita."

Bellamy: "E ricominci. Perché decidi tu che è finita?"

Clarke: "Noi abbiamo vinto."

Bellamy: "Noi?"

Clarke: "Lexa e io... La regina del ghiaccio è morta. Il problema è stato risolto. E tu hai permesso che Pike rovinasse tutto."

Bellamy: "Perché sei qui, Clarke?"

Clarke: "Arkadia deve farsi perdonare. O Lexa e i dodici clan ci spazzeranno via."

Bellamy: "Che ci provi."

Clarke: "Ti prego, dimmi che affrontare una guerra non è quello che vuoi."

Bellamy: "Siamo in guerra da quando siamo qui. Almeno Pike se ne rende conto."

Clarke: "Ma non capisci che Pike è il problema? Tu non sei così."

Bellamy: "Ti sbagli. Questo è ciò che sono sempre stato. E ho lasciato che tu, Octavia, e Kane mi convinceste che dei terrestri potevamo fidarci mentre loro ci hanno sempre dimostrato chi sono. E non voglio che altri muoiano per quello sbaglio."

Clarke: "Bellamy, ho bisogno di te. E non c'è molto tempo."

Bellamy: "Hai bisogno di me?"

Clarke: "Sì. Di te. Ho bisogno dell'uomo che non mi ha lasciata da sola ad abbassare quella leva a Mount Weather."

Bellamy: "Tu l'hai fatto. Hai lasciato tutti."

Clarke: "Bellamy, io..."

Bellamy: "Basta, Clarke! Tu non comandi qui. Ed è un bene perché la gente muore quando comandi tu. Eri pronta a lasciar cadere una bomba addosso a mia sorella. Poi ti sei accordata con Lexa che ci ha lasciati a Mount Weather a morire e ci hai costretto a uccidere quelli che ci avevano aiutato. Gente che si fidava di me."

Clarke: "Io... Mi dispiace. Scusa se me ne sono andata. Sapevo di poterlo fare perché avevano te. So che possiamo rimediare."

Bellamy: "Dispiace anche a me."

---

Clarke (a Lexa): "Se pone fine a un ciclo di violenze, sì. Se può portare alla pace, sì. Qualcuno deve fare il primo passo. Allora fallo tu."
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.