FANDOM


Chi è Clarke Griffin? The 100 Wiki

Chi è Clarke Griffin? The 100 Wiki

L'articolo parla del personaggio della serie tv. Se stai cercando il personaggio del libro clicca qui.
"Wanheda" reindirizza qui. Per episodi, vedi Wanheda (Parte 1) e Wanheda (Parte 2).
Lo porto io il peso, così lo risparmio a loro.
Clarke Griffin

Clarke Griffin è la protagonista di The 100 ed è presente nella prima, seconda, terza, quarta, quinta e sesta stagione. È interpretata da Eliza Taylor e debutta nel primo episodio.

Clarke fa parte dei 100, un gruppo di giovani delinquenti provenienti dall'Arca e mandati sulla Terra come cavie sacrificabili per verificare se, dopo 97 anni dall'apocalisse nucleare, il pianeta è nuovamente abitabile. Clarke è stata rinchiusa in cella d'isolamento per un anno nelle celle del cielo poiché a conoscenza del segreto di suo padre, condannato a morte per espulsione per alto tradimento dal consiglio dell'Arca. Prima di essere incarcerata, Clarke era un'apprendista medico e ha usato quest'abilità per prestare soccorso alle persone sulla Terra. Sin da subito dimostra senso di responsabilità e spirito di sopravvivenza, oltre a una buona dose di saggezza il che la mette subito in competizione con Bellamy Blake, con il quale dopo - per la necessità di sopravvivere - instaura un rapporto di mutua collaborazione, diventando co-leader dei delinquenti insieme a lui. Mentre si trova al comando, Clarke cerca di negoziare un trattato di pace con Anya, ma dopo che il tentativo fallisce a causa di Jasper, in un primo momento lei suggerisce la fuga dei 100 verso il clan di Luna, ma successivamente Clarke è costretta ad aiutare l'organizzazione della difesa del Campo guidandola insieme a Bellamy contro l'esercito di Terrestri in arrivo.

Dopo aver difeso il Campo grazie alla sua idea di usare i propulsori della navetta come arma, Clarke e 47 dei delinquenti rimasti vengono catturati dagli Uomini della Montagna. Dopo essere stata dentro Mount Weather e avere assistito alle atrocità che si commettono al suo interno, Clarke scappa insieme ad Anya con la quale si allea momentaneamente. Con l'intento di formare un'alleanza con i Terrestri per recuperare tutti i prigionieri delle Montagna, si avvicina al Campo Jaha, l'insediamento della popolazione dell'Arca schiantatasi sulla Terra, ma Anya viene uccisa per errore dalle guardie del Popolo del Cielo prima di poter recapitare al Comandante dei Terrestri la proposta di alleanza. Clarke allora per far cessare le ostilità tra i loro due popoli ottiene udienza al cospetto del Comandante Lexa, con la quale sancisce una tregua alleandosi con la Coalizione dei 12 Clan, e combattere insieme gli uomini della Montagna. Al fallimento del piano per il recupero dei prigionieri, Lexa però rompe l'alleanza con il Popolo del Cielo, recuperando solo la sua gente. Clarke a quel punto è costretta dalla decisione del presidente Cage Wallace di non scendere a patti, a irradiare Mount Weather assieme a Bellamy e Monty, sterminando il popolo della Montagna. Provando dolore per ciò che ha fatto, Clarke si allontana dalla sua gente.

Clarke passa tre mesi da sola nelle foreste, e tra i Terrestri, la sua reputazione si diffonde, viene chiamata Wanheda, il Comandante della Morte, per lo sterminio del popolo della Montagna. All'inizio della terza stagione viene catturata da Roan e portata a Polis al cospetto del Comandante Lexa, la quale protegge Clarke per impedire alla Nazione del Ghiaccio di ucciderla e di usare il potere di Wanheda per destabilizzare la Coalizione. Una volta lì Clarke rincontra Lexa con la quale si confronta dopo il tradimento alla Montagna. Dopo una settimana in cui Clarke viene tenuta prigioniera, Lexa le propone di far diventare il Popolo del Cielo il tredicesimo clan e quindi di far parte della sua Coalizione. Rifiutando inizialmente l'offerta, Clarke in seguito accetta per il bene della sua gente. Clarke diventa l'ambasciatrice degli Skaikru a Polis e Lexa - per riacquistare la fiducia persa alla Montagna - le presta giuramento di fedeltà, inchinandosi a lei. Dopo essersi opposta al tentativo di colpo di stato della regina Nia ai danni di Lexa, Clarke tenta di uccidere la monarca di Azgeda ma fallisce. Grazie a lei però si viene a scoprire che Nia ha una sua sangue nero, Ontari e che vuole uccidere Lexa e metterla al suo posto, a capo della Coalizione. Dopo la morte della regina di ghiaccio, Clarke e Lexa portano il suo cadavere ad Arkadia per far sapere al Popolo del Cielo che ora vige la pace tra i loro due popoli ma sulla via di ritorno trovano l'esercito che Lexa aveva arruolato per proteggere il popolo di Clarke dalla Nazione del Ghiaccio, massacrato dalle stesse persone che stavano proteggendo; lo sterminio di massa è stato ordinato dal neo-eletto cancelliere del Popolo del Cielo Charles Pike che rigetta anche il loro inserimento nella Coalizione. Clarke prova a correre ai ripari per salvare il proprio popolo e tentare di evitare lo scoppio di un'ulteriore guerra con i Terrestri provando a parlare con Bellamy affinché la aiuti a consegnare Pike, ma lui si rifiuta essendo stato parte attiva del massacro protratto e appoggiando la filosofia del nuovo Cancelliere. Clarke allora tenta di suggerire a Lexa di tramutare le vittime in dei martiri, seguendo una via diversa per ottenere la pace da loro tanto anelata e il Comandante accetta. Per la decisione presa, a Polis le tensioni crescono tra i clan nel mentre che Clarke collabora con Lexa per cercare di evitare la guerra, ma proprio quando il Comandante ordina un assedio affinché la gente del Popolo del Cielo - non d'accordo con l'egemonia di Pike - potesse insorgere e catturarlo, Lexa viene assassinata per errore dal suo consigliere Titus nel tentativo dell'uomo di uccidere Clarke, che reputava dannosa per Lexa e la Coalizione. Clarke, imprigionata a Polis insieme a John Murphy assiste alla presa di potere di Ontari che illecitamente diventa il nuovo Comandante. Per evitare il regime dispotico di Ontari, intenzionata a sterminare il Popolo del Cielo per i fatti precedenti, Clarke tenta di rubare la Fiamma ma alla fine Titus la insignisce del titolo di Custode della Fiamma e gliela consegna affinché lei possa far diventare Luna il nuovo Comandante. Clarke fugge da Polis e cerca Luna con altri del Popolo del Cielo scoprendo nel frattempo la minaccia composta dall'AI, A.L.I.E. che ha preso Arkadia e poi Polis. Dopo il rifiuto da parte di Luna di diventare Comandante, Clarke, per fermare A.L.I.E., si impianta la Fiamma ed entra nella Città della Luce, usando il sangue nero di Ontari. Guidata dallo spirito dei Comandanti incarnatosi in Lexa e grazie all'aiuto di Becca, Clarke tira la leva che rappresenta l'interruttore di uccisione di A.L.I.E., ma non prima di apprendere che i noccioli di alcune delle centrali nucleari ancora attive nel mondo si stanno sciogliendo.

Dopo la sconfitta di A.L.I.E, Clarke ha avvertito tutti sull'apocalisse nucleare imminente, mentre comincia a prepararsi per la sopravvivenza della razza umana. Sull'isola di Becca, Clarke e gli altri cercano di creare un siero di Sanguenero che da immunità alle radiazioni. Per testare il successo del siero, eseguono prove sui soggetti esponendoli alla radiazione, ma quando Emori è costretta ad essere un soggetto, Clarke si inietta il siero per eseguire personalmente l'esperimento. Dopo aver lasciato il Secondo bunker dell'alba, Clarke e altri vanno a salvare Raven dall'isola, ma finiscono per esaurire il tempo. Il loro gruppo decide di usare un razzo per andare nello spazio. Purtroppo, Clarke viene lasciata indietro per salvare i suoi amici e subisce una grave dose di radiazioni. Tuttavia, è sopravvissuta a causa del Sanguenero. Per sei anni, Clarke cammina tra le rovine della Terra, con un altro giovane Sanguenero, Madi, che adotta.

Infanzia

Normal the100112 0929
Clarke è stata allevata da genitori amorevoli in una situazione di vita molto confortevole sull'arca. Sua madre era il capo del reparto medico, il padre Jake era il capo ingegnere e lei era buona amica con il Cancelliere e con Wells, il figlio del Cancelliere. Seguendo le orme di sua madre, Clarke è diventata un apprendista medico.

In un video dell'infanzia di Clarke, lei e il suo migliore amico Wells Jaha si preparano per il Giorno dell'Unità. Thelonious Jaha registra le loro prove, e Wells chiede al padre come l'Arca possa rimanere nello spazio. Clarke afferma che suo padre le ha detto che sono i propulsori a fare in modo che succeda. Thelonious le dice che suo padre ha ragione.

A sedici anni, Clarke sente una conversazione tra i suoi genitori, Abigail Griffin e Jake Griffin, a proposito della falla. Clarke viene a sapere che il supporto vitale sull'Arca sta fallendo. Più tardi, Clarke gioca a scacchi con il suo migliore amico Wells Jaha. Clarke, distratta dalla notizia, comincia a perdere la partita. Wells nota che qualcosa che non va con Clarke e glielo domanda. Clarke gli fa promettere di mantenere il segreto e gli racconta della falla così come del piano che il padre ha escogitato per renderla pubblica.

Dopo essere tornata a casa, Clarke sente suo padre fare un video per rivelare la verità e gli chiede di essere onesto con lei. Urla contro il padre e lo chiama suicida o stupido, perché ha intenzione di entrare nel mainframe della comunicazione. Clarke insiste per aiutarlo, ma il padre le dice no. Pochi istanti dopo Jake viene arrestato per tradimento. Clarke lo abbraccia e promette di avvisare le persone. Lotta con le guardie che la trattengono mentre suo padre viene portato via.

Normal the100-103-0663

Quella stessa notte, Clarke vede il padre prima della sua esecuzione ed riesce a dirgli addio prima che Jake viene giustiziato per il suo crimine. Clarke assiste all'espulsione del padre dalla camera di compensazione e piange tra le braccia della madre. Clarke si scusa ripetutamente, pensando che la morte del padre sia colpa sua. Ma la madre insiste che non è così.

Qualche tempo dopo, Clarke viene arrestata per tradimento e mandata al carcere giovanile.

Nella serie

60c90ee5-68df-45b3-a353-a77d490c3222
Ne I Cento, in 2149 CE, Clarke Griffin disegna un quadro sul pavimento della sua stanza al dell'Arca. Due guardie dell'arca entrano nella stanza, e ordina al Prigioniero 319 di andare di fronte al muro. Una delle guardie apre una scatola di metallo contenente dei braccialetti. Quando Clarke vede i braccialetti, afferma di non compiere 18 anni prima di un mese. Quando la guardia le ordina di rimuovere l'orologio, lei protesta affermando che era di suo padre. La guardia l'afferra per il polso e Clarke si divincola. Superate due guardie, Clarke fugge dalla sua cella. Al di fuori della sua cella Clarke vede le guardie scortare gli altri giovani delinquenti fuori dalle loro celle. La madre di Clarke, Abigail Griffin, appare e abbraccia sua figlia. Clarke ritiene che il Consiglio stia riducendo la popolazione per avere più tempo per il resto dei cittadini. Abigail la rassicura che non verrà espulsa. Saranno invece inviati sulla terra, tutti e 100. Una guardia spara Clarke con un tranquillante. Quando si risveglia si ritrova in una navicella diretta verso la Terra. Durante il viaggio verso la terraferma, Clarke scopre che anche Wells Jaha è sulla navicella che per salire a bordo si è fatto arrestare. Con un messaggio dal Cancelliere Jaha, Clarke capisce che la loro destinazione è la base militare di Mount Weather. Mentre lei è seduta, uno dei Delinquenti fluttua vicino a Clarke e si presenta come Finn. Dopo l'atterraggio della navicella, la felicità di Clarke è breve appena realizza che sono stati mandati sulla montagna sbagliata e che tra loro e il loro prossimo pasto c'è un'intera foresta di radiazioni. Clarke informa il resto dei Cento, e Bellamy suggerisce a Clarke di andare con Wells a prendere le provviste, mentre il resto del gruppo li avrebbe aspettati. Quando Clarke nota che Finn ha cercato di togliersi il braccialetto lo rimprovera dicendogli che quella è l'unica cosa che trasmette i loro segni vitali all'Arca e che li mantiene in contatto con loro. Finn, Clarke, Monty, Jasper e Octavia partono diretti verso Mount Weather e nel mezzo della foresta, Clarke confessa loro che l'Arca sta morendo e che il suo arresto e la morte di suo padre sono avvenuti perché avevano pianificato di avvertire la popolazione. Avvicinandosi a Mount Weather, il gruppo trova un fiume e Octavia decide di fare un bagno. Qualche attimo dopo, Clarke e gli altri vedono che Octavia viene attaccata da un grande serpente marino. Clarke butta una pietra nell'acqua per distrarre il serpente, che lascia andare Octavia che successivamente viene salvata da Jasper. La mattina dopo, trovano un vitigno che può aiutarli ad attraversare il fiume ma, proprio quando Jasper riesce a raggiungere l'altro lato della riva, viene colpito da una lancia. Clarke capisce immediatamente che sulla Terra non sono soli.
1x02-Earth-Skills-bellamy-and-clarke-the-100-37232333-1916-1076
In Competenze Terrestri, Clarke torna al campo con Octavia, Finn e Monty per raccontare agli altri delinquenti cosa è accaduto a Jasper e che, di fatto, la Terra non è completamente disabitata. Subito dopo aver parlato Bellamy le dice che riuscirà a prendere il suo braccialetto. Clarke organizza un piano per andare a cercare e salvare Jasper, un piano al quale Finn all'inizio non vuole partecipare perchè sostiene che sia troppo pericoloso. Proprio quando Wells è in procinto di partire lei dice di no, ma lui insiste per andare. Dice a Monty di rimanere per cercare un contatto con l'Arca. Octavia vuole immediatamente unirsi a Clarke ma Bellamy le dice che dovrebbe rimanere lì e riposarsi a causa della ferita che il mostro marino le ha provocato sulla gamba. Clarke si rivolge a Bellamy, invitandolo ad andare con loro dato che sa che lui possiede una pistola. All'inizio lui è titubante, ma Clarke lo convince dicendogli che se vuole essere seguito da tutti loro deve dimostrare di non avere paura, così sia lui che Murphy si uniscono al gruppo. Bellamy parla con Murphy della sua intenzione di togliere il braccialetto a Clarke, convinto che se l'avessero creduta morta la popolazione dell'Arca non sarebbe mai scesa sulla Terra. Quando tutti sono in procinto di andare, compare Finn. Clarke, arrabbiata con Bellamy per la questione del braccialetto, va via con Finn lasciando Wells, Murphy e, Bellamy a seguirli. Clarke parla di Mount Weather con Finn e i due, intanto, hanno trovato un altro fiume e decidono di fermarsi per poco per fare un bagno, ma nel mentre Clarke si accorge della presenza di sangue su una roccia non molto distante da loro. Assieme al sangue, ci sono anche gli occhiali di Jasper e capiscono immediatamente di essere vicini. Si riuniscono agli altri del gruppo e proprio quando lo trovano legato ad un albero ma ancora vivo, Clarke nel tentativo di aiutarlo scivola in una trappola ma Bellamy, prontamente, riesce a prenderla per il braccio e a salvarla. Qualche minuto dopo un animale li attacca e proprio quando sembra essere la fine Wells lo uccide con la pistola di Bellamy. Il gruppo torna indietro al campo con Jasper e con un animale da mangiare. Finn e Clarke, infine, si godono la carne d'animale insieme.
1x03-Earth-Kills-bellamy-and-clarke-the-100-37232531-1916-1076

In La Terra Uccide Clarke, Wells e Finn sono alla ricerca di un'alga che possa aiutare Jasper a riprendersi dalle sue ferite. Clarke riesce a trovarne una piccola quantità e la tira fuori dal fiume, ma una strana e misteriosa nebbia acida si avvicina a loro, costringendoli a scappare. Durante la loro corsa, si rifugiano in una vecchia automobile sprofondata nel terreno aspettando pazientemente la sparizione della nebbia. Clarke per l'ennesima volta incolpa Wells per la morte di suo padre, non riuscendo a capire come il suo migliore amico possa averla tradita. Il giorno dopo, Clarke decide di affrontarlo nuovamente e chiedergli perché aveva rivelato il suo segreto, realizzando poi che c'era anche un'altra persona che ne era a conoscenza che avrebbe potuto dirlo al Cancelliere e decide di perdonarlo. Ma proprio quella sera, Wells viene ucciso da Charlotte con un coltello.

1x04-Murphy-s-Law-bellamy-and-clarke-the-100-37241412-1912-1072

Ne La Legge di Murphy Clarke sta cercando di capire con gli altri chi è l'assassino di Wells e, grazie all'arma usata per l'omicidio, viene a conoscenza che appartiene a Murphy. Nonostante Bellamy le dica di aspettare ad accusarlo davanti a tutti, Clarke decide ugualmente di farlo. Murphy cerca di difendersi, dicendo che non è stato lui ad ucciderlo ma nessuno gli crede. La folla si accanisce contro di lui e viene picchiato e poi impiccato, ma nonostante tutto riesce a sopravvivere. Bellamy dice a Clarke e Finn di scappare con Charlotte e si ritrovano insieme in una piccola casa sotto terra completamente abbandonata. Quando il giorno dopo si svegliano, Charlotte è scappata e Clarke si affretta ad andarla a cercare assieme a Finn, scoprendo poi che è Bellamy ad averla trovata nel bosco. I tre scappano assieme a Charlotte dal gruppo di delinquenti guidato da Murphy ritrovandosi poi bloccato ad un dirupo. Murphy minaccia di uccidere Clarke se Charlotte non si fosse consegnata e la bambina decide di buttarsi giù dal dirupo non volendo farli soffrire ancora. Bellamy e Clarke decidono di bandire Murphy dal gruppo e più tardi quella sera, Finn e Clarke si ritrovano a fare sesso nella casa sepolta.

Hu105a 0332b-jpg-c01e79ec-t3

In Ultimi Bagliori del Crepuscolo, Clarke e Finn sono seduti sull'erba e notano subito qualcosa di luminoso che sta cadendo sulla Terra. Credono che sia una stella cadente, ma dopo scoprono che si tratta della navicella di Raven. Clarke nota immediatamente che Bellamy è andato prima di tutti gli altri per cercare di arrivare alla navicella e senza perdere tempo si incammina anche lei assieme a Finn. I due riescono a trovare la navicella e Raven ancora viva. La aiutano ad uscire dalla sua navicella e la ragazza, felice di rivedere Finn, lo bacia. Clarke capisce immediatamente che Finn prima di scendere sulla Terra era fidanzato con Raven e si sente delusa e ferita dal fatto che lui glielo abbia tenuto nascosto. Dopo aver scoperto che la radio è stata presa da Bellamy, Clarke lo raggiunge e cerca di convincerlo a farsela restituire, ma ormai è troppo tardi. Raven lo riconosce e gli dice che è stato lui a sparare al Cancelliere Jaha ma che non è morto. Clarke solo in quel momento realizza il motivo per cui Bellamy, dopo essere atterrato sula terraferma, ha sempre cercato di impedire di comunicare all'Arca che la Terra è abitabile. Clarke cerca di farsi dire dove si trova la radio, convincendolo del fatto che non è un assassino e che ha sempre fatto tutto per sua sorella Octavia, ma ormai è troppo tardi: Bellamy l'ha lanciata nel fiume, rendendola praticamente inutilizzabile. Bellamy organizza una squadra di ricerca per la radio. La squadra è composta da Jones, Connor e pochi altri delinquenti. Alla fine, Jones trova la radio e tutti tornano al campo, lavorando insieme per creare una prova della loro sopravvivenza diretta all'Arca. Clarke si avvicina a Bellamy mentre lanciano i razzi in aria. La madre di Clarke, Abby, e Thelonius Jaha individuano i razzi, con loro grande sorpresa.

Ef4ae597975a9d11012fd7866254ebcb

In Il Custode di Sua Sorella, Clarke e Raven si dirigono verso la casa sepolta e cercano degli elementi utili per creare una radio che li aiuti a trasmettere con l'Arca. Mentre sono all'interno, Raven vede una statua in miniatura di un cervo a due teste e capisce immediatamente che era stato Finn a crearla. Le due ritornano al campo e Raven capisce che quella miniatura era un regalo per Clarke e che tra lei è Finn c'è stato qualcosa. La ragazza, arrabbiata, lo chiede a Clarke che non riesce a negarlo e cerca di giustificarsi dicendole che lei non sapeva che lui fosse fidanzato quando è successo e che per lei è praticamente un estraneo. Dopo poco però, Finn viene riportato al campo in gravi condizioni: è stato pugnalato dal coltello di Lincoln, uno dei Terrestri che abitano sulla Terra e Clarke si prepara a curare le sue ferite.

Clarke-Raven-Contents-under-pressure

In La Tempesta, Clarke sta cercando di salvare la vita di Finn mentre Raven sta cercando di mettersi in comunicazione con l'Arca con la radio che ha ricostruito nonostante il tempo meteorologico non sia per nulla favorevole. E' infatti in arrivo un uragano molto forte, che sta provocando diversi problemi al tentativo di comunicazione. Una volta che Raven riesce a mettersi in contatto con l'arca, Clarke chiede aiuto a sua madre per rimuovere il coltello che è ancora nel corpo di Finn e lei le da le indicazioni per farlo. La ragazza riesce a rimuovere il coltello quando qualcosa colpisce la navicella. Subito dopo vede che a Finn viene la febbre e scopre che la lama era avvelenata e decide di andare a parlare con Lincoln, tenuto prigioniero al piano di sopra da Bellamy. Clarke scopre immediatamente che Lincoln ha con sé diversi antidoti ma non riesce a capire quale sia, così chiede il suo aiuto ma il terrestre rifiuta di aiutarla. Nonostante Octavia non voglia che gli venga fatto del male, Bellamy usa tutti i metodi possibili per cercare di farlo parlare, senza però riuscire ad ottenere nulla in cambio. Octavia allora si taglia il braccio con il coltello avvelenato, riuscendo a farsi dire qual'è l'antidoto giusto da Lincoln che poi viene dato a Finn, salvandogli così la vita.

The-100-day-trip-recap

In Lincoln, Abby vuole parlare con Clarke via radio ma la ragazza si rifiuta, dato che ormai sapeva che era stata proprio sua madre a far giustiziare suo madre. Non molto tempo dopo, parla con Bellamy e insieme decidono di andare in esplorazione trovando un vecchio bunker di guerra nel quale decidono di entrare. All'interno trovano delle armi e Bellamy insegna a Clarke come sparare, ma subito dopo la ragazza capisce che il ragazzo non ha intenzione di tornare al campo per paura che, una volta che i membri del Consiglio sarebbero scesi sulla Terra, lo avrebbero arrestato. Bellamy incomincia ad avere le allucinazioni a causa delle bacche velenose che lui e i Cento hanno raccolto e hanno mangiato ed esce dal bunker. Anche Clarke comincia ad avere le allucinazioni, riuscendo a vedere e a parlare con suo padre. Quando Clarke riesce finalmente ad uscire fuori dal bunker, un delinquente di nome Dax sta cercando di uccidere Bellamy. Clarke cerca in tutti i modi di aiutarlo, ma viene colpita da Dax. Proprio quando la situazione sembra peggiorare, Bellamy riesce a piantare un proiettile nel collo del ragazzo, uccidendolo. Clarke e Bellamy si ritrovano insieme sotto un albero che cercano di riprendere energie e la ragazza riesce a convincerlo a tornare al campo con lei confessandogli che tutti loro avevano bisogno della sua presenza. Clarke e Bellamy vanno a parlare con Thelonious Jaha e lei vuole che tutti i crimini del ragazzo vengano cancellati perché ormai lui è diventato uno di loro e il Cancelliere accetta di perdonarlo, chiedendogli poi chi sull'Arca lo volesse morto. Bellamy gli confessa che è il Comandate Shumway ad avergli commissionato di ucciderlo.

1x09-Unity-Day-bellamy-and-clarke-the-100-37609869-1916-1076

Ne Il Giorno dell'Unità Finn cerca di convincere Clarke ad andare con lui ad un incontro con uno dei Terrestri per cercare di trovare un accordo. Clarke accetta di andare con lui, ma prima di partire rivela a Bellamy le sue incertezze riguardo quel piano, chiedendogli di seguirli di nascosto in caso fosse accaduto qualcosa. Una volta raggiunto il ponte, Clarke cerca di mediare la pace con Anya, il capo dei terrestri, con l'aiuto di Finn e Lincoln. Tuttavia, l'incontro non va come Clarke aveva sperato e Jasper, Raven e Bellamy iniziano a sparare ai Terrestri.

B96f2990c7a54657c6ed194ebf009c49

Ne Il Ritorno di Murphy, Clarke indaga riguardo al ritorno di Murphy al campo. Bellamy è convinto che Murphy debba essere ucciso, mentre Clarke gli dice che lei crede nelle seconde occasioni. Ma dopo poco, scopre che Murphy era stato mandato lì dai Terrestri per infettare i delinquenti con un virus che aveva con sé. Lei cerca di aiutare tutti i ragazzi colpiti dal virus, che si trasmette via contatto e può anche essere mortale. Raven decide di andare a far esplodere il ponte per ritardare l'arrivo dei Terrestri, ma anche lei essendo colpita dal virus non riesce a sparare. Così è Jasper con l'aiuto di monti a farlo saltare, riuscendo a compiere la missione.

Tumblr n5zrd8hLBs1shyahdo5 500

In La Calma Clarke e Finn vengono catturati da Anya e alcuni dei Terrestri durante una battuta di caccia. Essi chiedono a Clarke e Finn di salvare la vita di Tris, una giovane guerriera rimasta ferita nell'esplosione del ponte causata da loro. Anya dice che avrebbe ucciso Finn se Clarke non fosse riuscita a salvare Tris e la ragazza si mette subito al lavoro. Tris muore e Finn viene portato via per essere ucciso, ma Clarke riesce ad uccidere uno dei Terrestri che erano di guardia e a scappare via. Mentre sta scappando pesta una delle trappole che la ferma.

The-100-we-are-grounders-part-1-recap

In Noi Siamo Terrestri (Parte 1) Clarke è presa prigioniera dai Terrestri, che vogliono ucciderla. Lincoln riesce ad aiutarla a scappare e la fa riunire con Finn, anch'egli precedentemente salvato da Lincoln. I tre scappano attraverso i tunner dei Mietitori, dove Lincoln li distrae per permettere ai due ragazzi di scappare. Una volta fuori dal tunnel, Finn confessa il suo amore per Clarke, ma lei lo rifiuta dicendogli che le ha spezzato il cuore non dicendogli di Raven. Alla fine, entrambi riescono a tornare sani e salvi al campo dove tutti gli altri si stanno preparando per la battaglia.

Hu113d 0033b-c-6c5d513b-t3
In Noi Siamo Terrestri (Parte 2) Clarke partecipa alla battaglia contro i Terrestri. I Terrestri riescono ad entrare nel loro campo e i Cento iniziano a mettersi in salvo sulla navicella, mentre Clarke esita fino all'ultimo minuto perchè Bellamy e Finn sono rimasti fuori. Ormai non c'è più tempo e Clarke è costretta a chiudere il portellone e a far esplodere i razzi intorno a loro. Ferma gli altri delinquenti prima che uccidano Anya, ma la prende come una prigioniera. Una volta aperto nuovamente il portellone, il campo di battaglia è pieno degli scheletri di tutti quelli che hanno perso la vita. Mentre Clarke guarda con orrore tutto ciò che hanno fatto, gli Uomini della Montagna li raggiungono, addormentandoli con dei gas. Quando Clarke si risveglia, si ritrova in una stanza bianca che non ha mai visto prima. Avvicinandosi alla porta, dalla piccola finestrella rotonda vede Monty nella stanza di fronte e, cercando di uscire, scopre che è chiusa a chiave. Subito dopo, una placca le rivela la loro posizione, Mount Weather.

Clarke-the-48

Ne I 48, Clarke si libera dalla sua stanza in quarantena a Mount Weather e minaccia Maya con un pezzo di vetro rotto e richiede di portarla a vedere Monty. La ragazza spaventata grida "Sarò contaminata!" Clarke continua a minacciarla quando Maya la conduce in una sala da pranzo piena di persone intente a mangiare. Una donna vede Clarke tenere in ostaggio la ragazza e urlando dice che c'è una violazione di contenimento, causando il panico quando tutti iniziano a scappare da Clarke. Clarke si guarda intorno nel caos che ha appena causato e chiede "dove sono?". Clarke incontra poi Maya, la ragazza che ha minacciato in precedenza, che le dice di non sporgere denuncia. Clarke viene poi portata in un letto nel reparto di medicina. Clarke incontra il presidente Wallace, che le dice di essere un leader e un pittore come lei. Le dice che non sono prigionieri e le fa portare un armadio per farla vestire. Lei prende una scarpa e stacca il tacco, nascondendolo nella manica come arma. Quando Dante la porta a vedere gli altri 47 delinquenti a Mount Weather, si ferma e le dice di dargli il tacco e lei lo fa. Poi scopre dai delinquenti che Raven, Bellamy, e Finn non sono con loro.

Monty e Jasper stanno mangiando quando Clarke si presenta loro. Dice che è strano che hanno dato loro una mappa senza uscite. Si rifiuta anche di mangiare il loro cibo. I ragazzi la liquidano come paranoica. Jasper va a parlare con Maya e Clarke arriva per scusarsi con lei prima di andarsene. Maya si rende conto che Clarke ha rubato la carta di accesso e lei e Jasper inseguono Clarke. Parte un allarme e Clarke vede guardie correre verso di lei. Si fa strada attraverso una zona riservata, chiudendo a chiave la porta alle sue spalle e rompendo il blocco. Si ritrova a fronteggiare una serie di scale. Una volta arrivata in cima trova una massiccia porta sigillata. Capisce come sbloccare la porta e sta per tirare la leva che apre la porta quando appaiono Jasper e Maya e la pregano di non farlo. Se lo fa, allora tutti gli Uomini della Montagna moriranno per esposizioni a radiazioni. Maya le punta contro una pistola e si prepara ad uccidere Clarke se aprirà la porta. Jasper la supplica, dicendole che ha salvato la vita di tutti quando ha tirato la leva che ha sparato i razzi e di non commettere un errore nel tirare questa leva. Clarke si lascia prendere in custodia.

Clarke viene arrestata e portata da Dante intento a dipingere il mondo esterno. Le racconta come ha avuto modo di vedere l'esterno all'età di sette anni per cinque minuti. Gli Uomini della montagna videro per la prima volta i Terrestri e pensarono che la terra fosse abitabile ma 54 di loro morirono in una settimana. Le dice anche che non hanno trovato sopravvissuti sia dal Campo che dall'Arca, ma che continueranno a cercare. Le chiede di commemorare i morti e che non vuole che riprovi a scappare. Più tardi, nel dormitorio dei delinquenti, Clarke apre una busta con un set di pittura da parte di Dante. Escono per la sala mensa e Clarke mangia il loro cibo.

Ne ''Inclemente è il tempo'', i delinquenti si godono la vita a Mount Weather e Jasper dice a Clarke di amare quel posto. Miller torna dalla visita medica e si unisce al resto dei delinquenti nel dormitorio al livello 5. Jasper e Maya Vie iniziano a flirtare quando l'allarme si spegne e Maya dice a Clarke che si tratta di qualcuno che necessita di cure mediche. Clarke e Jasper seguono Maya nell'area medica dove le persone indossano l'equipaggiamento protettivo. Clarke prende una chiave magnetica e si intrufola, dicendo che non è pericoloso per lei. Trova un uomo, il (Sergente Shaw), che giace morto da un colpo di pistola apparente proprio come un'altra persona, il (Sergente Langston) che viene portato con delle ustioni da radiazioni in tutto il corpo.

Clarke affronta il presidente di Mount Weather, Dante Wallace, sulla ferita di arma da fuoco del sergente Shaw perché i terrestri non usano pistole. Dante la porta in infermeria dove la Dottoressa Tsing mostra il corpo del sergente Shaw e spiega che la ferita è stata causata da una freccia che prende per farla ispezionare da Clarke. Clarke dice a Jasper che pensa che gli uomini di montagna sono dei bugiardi e stanno cercando di far pensare ai delinquenti che non c'è il Popolo del Cielo al di fuori della montagna. Jasper dice a Clarke che l'unica minaccia per la loro sicurezza è attualmente Clarke.

The-100-season-1-episode-3-Clarke-cage-Anya

Più tardi, Clarke è al livello 5 con il resto dei delinquenti, mentre studia la mappa di Mount Weather prima di stropicciarla e gettarla via. Vede il Sergente Langston, l'uomo che aveva molte radiazioni sul corpo che però, è già quasi completamente guarito. Architetta un modo per ritornare in infermeria e tornata al dormitorio si apre il braccio. Clarke viene medicata ancora una volta per la ferita, ma si alza dal letto e comincia a curiosare. Segue il tubo utilizzato per le dialisi delle radiazioni e scopre che conduce ad un'altra stanza. Si arrampica attraverso un foro nel muro e scopre i Terrestri appesi a testa in giù e il loro sangue che viene fatto circolare attraverso gli uomini della montagna. Ci sono centinaia di gabbie nella stanza e rinchiusa in uno di essi, trova Anya.

Reapercussions 089 (Clarke)

In Oltre la paura, Clarke cerca di aiutare Anya ad uscire dalla sua gabbia nella Camera del Raccolto a Mount Weather. Dopo aver strappato un tubo, Clarke riesce a rompere la serratura della gabbia di Anya. La Dottoressa Tsing entra e Clarke è costretta a nascondersi dentro la gabbia con Anya. Il medico osserva il gruppo di terrestri in gabbie prima di indietreggiare e lasciare la stanza. Dopo che il medico lascia la stanza, Clarke aiuta Anya ad uscire dalla sua gabbia e passano attraverso una porta con la scritta "Fine contenimento Area" che si chiude bruscamente dietro di loro. Un allarme si spegne e la terra si apre sotto di loro, li scarica in una miniera della spesa piena di corpi. Clarke riesce a uscire dal carro e vede mucchi di vestiti. Dice ad Anya di vestirsi e che devono fuggire. Anya le dice che non lascerà il suo popolo lì. Clarke le spiega che gli Uomini della Montagna hanno le pistole e devono trovare aiuto per salvare i loro popoli. Anya le dice che non esiste un "noi", proprio quando i Mietitori scendono nel tunnel. Saltano di nuovo nel carrello e fanno finta di essere morti. I mietitori lanciano un altro paio di corpi su di loro prima di spingere il carretto lungo i binari. Quando il carrello si arresta, uno dei terrestri indebolito viene tirato fuori e diventa il pranzo dei mietitori. Con i mietitori distratti, Clarke si affretta a sfuggire al carrello. Anya rimane indietro, rendendosi conto che uno dei terrestri è ancora vivo. Anya prende la testa del terrestre tra le mani e dice in Trigedasleng, Yu gonplei ste Odon ("La tua lotta è finita") prima di rompergli il collo. Anya scende dal carro e le due fuggono.

Nelle gallerie dei Mietiori, Clarke si sente frustrata perché si trova in un labirinto. Anya vuole sapere cosa stanno facendo i uomini della montagna al suo popolo. Clarke spiega che stanno usando il sangue dei terrestri per guarire i montanari dall'esposizione alle radiazioni. Anya inizia ad andare verso i mietitori e Clarke cerca di fermarla, dicendole che la migliore via d'uscita è lavorare insieme. Mentre sta parlando, Anya va per la sua strada, lasciando Clarke in balia di se stessa. Clarke viene circondata dalle guardie di Mount Weather. Mentre stanno per riportarla a Mount Weather, Anya li attacca e Clarke si rende conto che se strappano le maschere, i montanari verranno esposti alle radiazioni. Clarke e Anya riescono a liberarsi e a correre con gli uomini della montagna a dar loro la caccia. Arrivano alla fine di un tunnel che si apre sul lato della diga Philpott. Anya salta fuori dalla diga e nelle acque sottostanti. Clarke si gira verso gli uomini della montagna e sembra arrendersi prima di voltarsi e fare un salto dal bordo della diga verso l'acqua sottostante. Anya tira Clarke fuori dall'acqua e aspetta che lei recuperi coscienza prima di dirle che ora è sua prigioniera. Anya colpisce la testa di Clarke con una pietra.

Many Happy Returns 066 (Clarke)

In Molti Ritorni Felici, Anya cattura Clarke e la conduce come prigioniera proprio quando sono scoperte dagli uomini della montagna che sparano dei tranquillanti contro di loro. Clarke e Anya scappano e Clarke afferra una delle freccette tranquillanti. Si fanno strada attraverso il bosco, ma gli Uomini della montagna recuperano facilmente terreno. Anya incolpa Clarke di non essere forte e di puzzare troppo e le lancia del fango per cercare di coprire il suo odore. Mentre gli uomini della montagna continuano a seguirle, Anya continua ad accusare Clarke. Clarke si rende conto che non sono realmente inseguite; li stanno rintracciando. Dice ad Anya di cercare qualcosa sotto la pelle e Anya trova una cimice nell'avambraccio. Clarke chiede Anya di liberarla così da aiutarla ma Anya la ignora e strappa il dispositivo con i denti. Continuano a vagare per i boschi quando Clarke conficca Anya con il dardo tranquillante, dicendole che lei deve trovare la strada di casa e che Anya ora è sua prigioniera.

Clarke riesce a trascinare Anya fino alla Navicella e vede la scritta sbiadita e irriconoscibile sul lato della navicella con il suo nome chiaramente leggibile. Anya si sveglia e le due cominciano una sanguinosa e brutale rissa, di lunga durata fino a quando Clarke ottiene il sopravvento. Prima di uccidere Anya, lei vede una luce scintillante in lontananza e un pallone meteorologico alto nel cielo e capisce che il Popolo del Cielo è ancora lì fuori. Quando Clarke e Anya si avvicinano a Camp Jaha, Clarke dice ad Anya che la loro unica possibilità contro Mount Weather è una lotta comune. Anya dice che il comandante era il suo secondo e che può ottenere un accordo. Le due si separano ma Anya viene colpita da un arma da fuoco e cade. Clarke corre al suo fianco e cerca di aiutare Anya, ma, Anya finisce per morire.

Human Trials 023 (Clarke, Bellamy, and Octavia)

In Sperimentazione Umana, Clarke sporca e ferita viene trascinata via dal cadavere di Anya e portata a Campo Jaha dalle Guardie dell'Arca. Abigail Griffin riconosce sua figlia attraverso il fango e il sangue, ma il Maggiore Byrne cerca di impedirle di parlare con la "prigioniera". Abby le dice che è sua figlia e le due si riuniscono dopo che Clarke ha pensato che fosse morta. Abby e Jackson trattano le ferite di Clarke mentre Byrne le domanda di Mount Weather. Clarke chiede chi altro sia arrivato e Abby le dice che Finn e Bellamy e altri quattro (Sterling, John Murphy, Monroe, e Raven Reyes) sono sopravvissuti.

Clarke si sveglia dopo aver dormito per 10 ore e va fuori. Vede Raven e le due si abbracciano. Bellamy, Octavia, Monroe, e Mel arrivano a Camp Jaha e Clarke corre a salutarli, abbracciando Bellamy ed Octavia. Bellamy le dice che Finn è ancora fuori a cercarla. Abby dice a Clarke che Murphy e Finn non sono una loro priorità e che non andranno a cercarli. Bellamy è indignato dal fatto che Abby voglia abbandonarli ora che ha Clarke è tornata e si offre di andare a cercarli. Abby non è d'accordo e Jackson la chiama per un'emergenza in campo medico. Bellamy e Clarke incontrano Raven in una sezione della porta circostante il campo Jaha. Octavia arriva e i ragazzi si preparano. Raven dice a Wick di arrestare l'energia elettrica in quella zona della recinzione e Bellamy, Octavia, e Clarke vanno nel bosco per cercare Finn e Murphy.

Più tardi quella notte nel bosco, Bellamy è di guardia davanti al fuoco mentre Clarke e Octavia dormono. Clarke si sveglia e i due parlano della battaglia con i terrestri e del fatto che lei ha chiuso il portellone della navicella ma lui le dice che doveva essere fatto. Poi le dice che Finn non è più lo stesso dopo la scomparsa di Clarke e che ha permesso che Finn andasse con Murphy e con due pistole. Clarke gli dice che doveva essere fatto. Discutono di come salvare i Delinquenti dal monte e Octavia si sveglia e include Lincoln nella loro missione. Octavia conduce Bellamy e Clarke alla statua di Abraham Lincoln vicino al villaggio di Lincoln. Lei comincia a piangere mentre racconta a Bellamy di come i mietitori hanno catturato Lincoln e che lei non è riuscita a salvarlo. Poi i ragazzi sentono dei spari e corrono verso il villaggio, e vedono Finn massacrare la gente di Tondc. Quando Finn vede Clarke si ferma di scatto. Mentre Clarke e Bellamy si avvicinano, Finn dice a Clarke, "Ti ho trovata."

Fog of War 098 (Clarke)

In Nebbia di Guerra, due giorni dopo il massacro del villaggio di Lincoln, Clarke e Bellamy sono seduti all'esterno nella zona bar di Campo Jaha. Stanno rivedendo la mappa di Clarke dei tunnel attraverso Mount Weather e discutono un piano d'azione per portare i Delinquenti fuori. Finn e Murphy si avvicinano e Clarke ammette che non ha parlato con Finn da quando sono tornati. Bellamy va a prendere un drink e Finn chiede del piano di Mount Weather. Murphy dice a Clarke che sono stati perdonati a causa del perdono che i delinquenti avrebbero dovuto ricevere per essere arrivati sulla terra. Clarke non vuole davvero parlare con Finn così Finn va via. Raven arriva e dice a Murphy di andare via prima di rivelare a Clarke che ha capito il motivo per cui non hanno avuto notizie dalle altre stazioni: il monte sta inceppando i loro segnali. Il Maggiore Byrne assiste alla conversazione e lo dice a Abigail Griffin. Più tardi, Raven spiega a Clarke come il Monte inceppa i loro segnali e ha schiantato la nave Exodus scesa sulla terra durante la Festa dell'Unità, Abby li interrompe e cerca di fermarle. Clarke e Raven convincono Abby che devono abbattere la torre radio sul Monte così da trovare gli altri sopravvissuti dell'Arca per costruire il loro esercito. Abby dice a Byrne di rimanere indietro a guardia del campo perché Abby andrà con loro al Monte.

Clarke, Abby, Raven, e diversi altri del Popolo del Cielo e delle guardie di Camp Jaha vanno in escursione a Mount Weather per prendere la radio. Clarke e Abby discutono la situazione di Finn e di come il Consiglio lo ha perdonato. Poi si fermano per esaminare il Monte e cercare la torre radio. Abby si rende conto che Bellamy e Octavia sono scappati per trovare un altro modo per entrare nel Monte. Lei manda il Sergente Scott e altre due guardie dell'Arca per trovarli. Finn vuole andare a cercarli, ma Clarke lo ferma. Finn si arrabbia a causa del modo in cui tutti si comportano con lui dopo il massacro e va via seguito da Clarke. La Nebbia Acida improvvisamente inizia ad avvicinarsi a loro e Clarke e Finn scappano verso il bunker. Quando Clarke e Finn arrivano al bunker, Clarke vede il cadavere di Delano ancora lì. Finn copre tutto. Discutono l'imbarazzo tra di loro e Finn dà a Clarke l'orologio di suo padre, trovato al collo del defunto Delano. Mentre la nebbia si solleva, Clarke dice a Finn che non riesce più a riconoscerlo e lui asserisce. Una volta che Clarke e Abby si incontrano di nuovo a Camp Jaha, Abby dice a Clarke che hanno deciso di distruggere la torre radio perché non sono sicuri che ci siano sopravvissuti dell'Arca, ma ci sono 47 ragazzi intrappolati nel monte. Proprio in quel momento, Jaha si avvicina e dice loro che ha un messaggio da parte del comandante: "Andarsene o morire. Abbiamo due giorni."

Long Into an Abyss 043 (Clarke)

In A lungo in un abisso, con la minaccia di un attacco dei Terrestri per la rappresaglia per la strage di Tondc, Abigail Griffin dice a tutti a Campo Jaha che sì, i Terrestri li hanno minacciati, ma che non hanno ancora preso una decisione. Jaha dice a tutti di essere pronti ad andare via. Egli li condurrà attraverso la Zona Morta e verso la Città della Luce. Clarke li interrompe e chiede dei Delinquenti ancora intrappolati a Mount Weather. Abby dice a tutti che nessuna decisione è ancora stata fatta. Durante la riunione, Bellamy afferra Clarke e le dice che deve portare un kit medico e andare con lui alla navicella.

Quando Clarke arriva alla navicella, vede Octavia e Lincoln incatenato e trasformato in un Mietitore da Cage. Clarke ispeziona Lincoln e scopre dei segni di aghi sul collo. Lincoln riesce a liberarsi e inizia ad attaccare tutti fino a quando Octavia non lo mette al tappeto. Dopo che Lincoln viene trattenuto ancora una volta, Clarke cerca di rimuovere il proiettile dalla gamba in cui Octavia ha sparato. Octavia cerca di dare a Lincoln un po' d'acqua e lui si agita, sconvolgendola. Lei va fuori per prendere più acqua, ma ritorna con Nyko, amico di Lincoln. Lincoln inizia a morire e Nyko si inginocchia con una fiala. Mentre versa la medicina sulle labbra di Lincoln, dice Yu gonplei ste Odon ("La tua lotta è finita"). Clarke riconosce le parole da ciò che Anya le aveva detto e gli impedisce di uccidere Lincoln. Nyko le dice che la morte è l'unico modo e Finn sta per avvertirli che tutti a Camp Jaha stanno per partire. Quando Nyko vede Finn, lo attacca e lo strangola per aver fatto una strage al suo villaggio. Clarke usa il bastone della Guardia per allontanare Nyko da Finn quando Octavia si rende conto che Lincoln ha smesso di respirare. Nyko guarda in soggezione quando Clarke dà a Lincoln delle compressioni toraciche e lo fa respirare di nuovo. Clarke si rende conto che i terrestri hanno cercato di portare i mietitori in vita ma non sono mai stati in grado di farlo e lei può usare quest'informazione a suo vantaggio per fermare l'attacco. Clarke scende al secondo livello della navicella dove Finn sta aspettando da solo. Finn le dice che anche se dovesse salvare Lincoln, lui non sarà più lo stesso. Clarke dice a Finn che sia lui che Lincoln sono salvabili.

A campo Jaha, tutti si preparano ad evacuare quando Clarke arriva e dice ad Abby che sa come fermare la minaccia terrestre. In lontananza, delle luci cominciano ad apparire nel buio della notte e tutti si rendono conto che l'esercito terrestre è arrivato. Abby decide di tornare alla navicella per salvare Lincoln mentre Clarke va a parlare con il comandante. Clarke si avvicina al campo terrestre fuori campo Jaha e viene fermata da Gustus che l'avverte che le taglierà la gola alla minima provocazione. Clarke entra nella tenda del comandante e incontra il comandante Lexa che è seduta su un trono con Indra a lato. Clarke racconta a Lexa di Mount Weather e di come lei e Anya sono fuggite insieme e presenta a Lexa una treccia dei capelli di Anya. Clarke le dice di poter trasformare i mietitori di nuovo in terrestri perché lo ha già fatto con Lincoln. Lexa chiede a Clarke di dimostrarlo.

Clarke conduce Lexa e la sua guardia attraverso la carneficina al di fuori della navicella, mentre Abby sta cercando di far respirare Lincoln. Abby infine si arrende e dice che Lincoln è andato, ma Octavia si rifiuta di crederle e continua le compressioni toraciche. Clarke e tutti gli altri entrano nella navicella in quel momento e sono a un punto morto quando tutti prendono le loro armi. Abby raccoglie il bastone scioccante e lo tiene davanti a sé prima di utilizzarlo come defibrillatore su Lincoln per due volte prima che lui inizi a respirare di nuovo, tanto da sorprendere tutti. Più tardi, nella tenda di Lexa fuori campo Jaha, Lexa dice a Clarke che è disposta ad avere una tregua, non appena Finn morirà.

Ne Il Passeggiatore Lunare, Clarke arriva a Campo Jaha dopo aver parlato con Lexa, la comandante terrestre, che ha ordinato la morte di Finn per la strage di Tondc prima della tregua con il Popolo del Cielo. La maggior parte della gente del cielo vuole dare Finn ai terrestri, soprattutto perché ha sprecato tre mesi di ossigeno sull'Arca per la passeggiata spaziale che lo ha imprigionato. Clarke incolpa Murphy per quello che è successo a Tondc anche se Murphy ha cercato di fermare Finn. Egli dice a Clarke di biasimare se stessa perché Finn stava cercando lei. Clarke va da Lincoln, intento a riprendersi dalla condizione di Mietitore. Abigail Griffin chiede a Lincoln di negoziare con Lexa al fine di salvare Finn ma lui dice che non c'è modo di uscirne vivi e che Finn deve morire. Octavia chiede cosa potrebbe succedergli e Lincoln dice loro che dato che Finn ha ucciso 18 persone, soffrirà le conseguenze di 18 morti. Clarke chiede come può dire queste cose sul suo amico e Lincoln dice a Clarke che alcuni dei morti che Finn ha massacrato erano che amici suoi.

Clarke trova Finn intento a raccogliere i suoi viveri per scappare. Lui le dice che è innamorato di lei e che ha fatto di tutto per tenerla al sicuro. Lui le chiede di perdonarlo e Clarke gli chiede di non andare via. Sentono i terrestri gridare ad alta voce, Jus Drein jus daun! ( "Il sangue deve avere sangue!"). Clarke e Finn lasciano campo Jaha e sono diretti alla navicella quando vengono attaccati da un terrestre che mette al tappeto Clarke. Finn punta una pistola al terrestre e lo supplica di andare via per non sparargli. Finn arriva alla navicella, e trasporta un Clarke inconscia. Bellamy e Murphy si prendono cura di Clarke, mentre Raven cerca di confortare Finn. Clarke si sveglia e Finn le dice che pensava che fosse morta a causa sua. Clarke gli dice che ciò che hanno fatto non li definisce. Bellamy grida loro che i Terrestri sono arrivati ​​e che sono circondati. Raven vuole consegnare Murphy al posto di Finn perché anche lui era al villaggio. Finn si mette tra Raven e Murphy e dice loro che devono rimanere e difendere la navicella. Egli dice a Murphy di andare al piano di sopra e di coprirli mentre lui va al livello più basso e Bellamy, Raven, e Clarke prenderanno il cancello anteriore. Finn scende nella navicella e Clarke, Raven, e Bellamy vedono Finn al cancello anteriore arrendersi ai terrestri.

Al rientro a campo Jaha, Clarke, Raven, Bellamy, e il resto del del popolo del cielo vedono i terrestri iniziare ad impostare l'esecuzione di Finn. Abby dice che non c'è niente da fare. Clarke, Raven, e Bellamy si incontrano al cancello di Raven e Raven dà a Clarke un coltello per uccidere Lexa dato che Raven deve a Finn la sua vita. Clarke si avvicina alla tenda di Lexa e Indra la ferma con una lancia. Clarke preme contro la lancia, sanguinando. Lexa dice a Indra di far passare Clarke. Clarke chiede a Lexa di mostrare quanto sia potente e di avere misericordia perché Finn ha ucciso quelle persone per lei. Lexa dice a Clarke che Finn morirà per lei. Clarke chiede se può dire addio e Lexa glielo permette. Clarke si avvicina a Finn e lo abbraccia, dicendogli che lo ama e che starà bene. Egli dice: "grazie, Principessa" e Clarke lo uccide con il coltello che Raven le ha dato. Lexa dice ai suoi guerrieri che ciò che è fatto è fatto e impedisce loro di attaccare. Raven urla mentre Bellamy la afferra e la sorregge.

In Ricordami, Clarke è sola nella tenda di Lexa mentre cerca di pulire la mano dal sangue di Finn dopo averlo ucciso. Abigail Griffin entra e abbraccia Clarke mentre piange. Marcus Kane entra con Gustus. Gustus dice a Clarke che il comandante è pronta a parlare. Lexa dice a Clarke che il corpo di Finn verrà dato al popolo di Tondc per la giustizia negata da Clarke. Kane e Abby entrare in disaccordo con Indra, ma Clarke è d'accordo. Lei dice che una volta fatto, parleranno della liberazione del loro popolo, Popolo del Cielo e Terrestri, da Mount Weather. Clarke dice ad Abby che se la tregua non regge, avrà ucciso Finn per niente e se ne va. Abby dice a Kane che i terrestri sono guidati da un bambino e lui le dice, "anche noi." Clarke si avvicina Raven che è inginocchiata sul corpo di Finn e dice a Raven che è in partenza con i terrestri e che Raven deve lavorare alla radio. Raven dice a Clarke che andrà con loro e che porterà la radio. Clarke concede ai terrestri di prendere il corpo di Finn. Clarke vede gli occhi di Finn aprirsi e fissarla.

Durante il cammino da Campo Jaha a Tondc, Clarke vede Finn in piedi nei boschi. Bellamy le chiede se sta bene e le dice che ha fatto la cosa giusta. Bellamy poi le dice che stanno sprecando tempo e che hanno bisogno di un uomo dentro a Mount Weather. Clarke gli dice che non vuole che lui vada, perché non può perdere anche lui. Mentre si accampano per la notte, Clarke posa il giaciglio sul lato dei terrestri. Bellamy le dice che è più sicuro dalla loro parte, ma Clarke dice che devono fidarsi dei terrestri. Bellamy mette la sua roba sul lato terrestre accanto a lei. Clarke si addormenta, e si risveglia avendo la sensazione che gli occhi di Finn la stiano guardando. Lei inizia a girarsi intorno, ma si ferma. Quando arrivano a Tondc, vengono tutti disarmati prima di entrare. Raven costringe ostinatamente Gustus a perquisirla e disarmarla. Entrando nel villaggio, i terrestri gridano contro di loro, chiamandoli assassini. Un uomo si frappone sulla loro strada perché ha perso la moglie e il figlio. Gustus batte l'uomo e sta per ucciderlo quando Clarke chiede a Lexa di fermarlo in modo che alla gente del cielo non verrà addossata la colpa. Lexa lo chiama e annuncia a tutti che se qualcuno cerca di fermare l'alleanza, pagheranno con la loro vita.

Durante il funerale, Lexa dà un elogio per i morti. Poi passa il bastone a Clarke che accende la pira guidata dalla mano di Finn, e dice, Yu gonplei ste Odon ("La tua lotta è finita"), sorprendendo Indra e Nyko. Lexa e Clarke osservano poi le ceneri del rogo quando Lexa racconta a Clarke di Costia catturata dalla regina di ghiaccio, perché apparteneva a Lexa. L'hanno torturata e le hanno tagliato la testa perché pensavano che potesse conoscere i segreti di Lexa. Ha superato il dolore riconoscendo che l'amore è una debolezza. Se Clarke non fa lo stesso, porrà le persone che ama in pericolo e il dolore non potrà mai andare via.

Più tardi, al banchetto per l'alleanza, Kane porta alcuni liquori da condividere. Clarke e Lexa prendono una coppa ma Gustus ferma Lexa e beve un sorso prima di darla a lei. Mentre brindano e sono in procinto di bere un sorso, Gustus viene avvelenato. Il popolo del cielo viene perquisito e il veleno viene trovato su di Raven. Lei sostiene che non è suo e che Gustus l'ha messo lì durante la perquisizione. Lexa ordina che tutti loro vengano imprigionati. Clarke chiede a Raven se davvero aveva cercato di avvelenare Lexa e Raven da un pugno a Clarke. Clarke vede Finn in piedi dietro Raven e comincia a parlare con lui. Abby dice a Clarke che sa come si sente e Clarke non ama il confronto tra la morte di Finn e la morte di suo padre, ma si rende conto che sono uguali. Kane va a parlare con Clarke e le dice che devono capire chi vorrebbe Lexa morta. Giungono alla conclusione che l'avvelenatore doveva essere qualcuno che stava cercando di rompere l'alleanza. Nyko e Indra tornano e portano via Raven. Indra dice loro che Lexa è misericordiosa e vuole solo Raven. Gli altri sono liberi e dovrebbero scappare. Raven viene legata ad un palo esterno dove Lexa e Indra iniziano la "morte dai 1000 tagli." Clarke rimane seduta nella sala dell'alleanza e vede apparire Finn. Indica la coppa sul terreno, portando Clarke a capire che il veleno non era nella bottiglia; era nella tazza. Corre fuori e chiede a Nyko la bottiglia e beve da essa, mostrando che non è avvelenata. Bellamy si rende conto che è stato Gustus ad aver avvelenato la coppa perché stava cercando di proteggere Lexa dall'alleanza. Lexa ordina che Gustus venga legato al posto di Raven. Quella notte, Raven riceve il segnale radio dal Monte e ascolta il messaggio di Jasper. Clarke dice a Bellamy che aveva ragione e che hanno bisogno di un uomo all'interno. Lei gli dice che è stata debole e vale la pena rischiare la sua vita. Clarke vede Finn di nuovo e gli dice, "l'amore è una debolezza", e lui si gira e se ne va. Abby si avvicina a Clarke e le porge le sue ceneri per dire addio e Clarke dice a Abby che ha già detto addio.

In Survival of the Fittest, Clarke è tornata a Tondc, e pianifica con Lexa e suoi capi un modo per liberare il loro popolo da Mount Weather. Quint è in disaccordo con Clarke prima di dire che non può esserci alleanza con il popolo del cielo. Lexa dice a Clarke che aspettare che Bellamy entri al Monte è una preghiera, non un piano. Clarke si scusa e va a prendere una boccata d'aria fresca e il maggiore Byrne la segue. Clarke si aggira fuori quando vede Quint seguirla. Comincia a prenderla in giro e spara frecce mentre lei corre via. Clarke si ferma e vede Byrne con il braccio strappato via. Byrne dice a Clarke di salvarsi. Clarke inizia ad attraversare i boschi prima di essere attaccata da Quint. Lexa si avvicina e dice a Clarke che può uccidere Quint quando sentono un forte boato. Lexa dice che è il "Pauna" e ferisce Quint ad una gamba mentre dice a Clarke di correre. Il Pauna attacca Quint mentre Clarke, Lexa, e la sua guardia cercano un posto in cui nascondersi.

Si rendono conto che il loro nascondiglio è in realtà il terreno di caccia del Pauna (un gigante gorilla mutante) quando salta sopra di loro e attacca la guardia. Clarke spara al Pauna ma i proiettili non lo fermano e questo insegue Clarke e Lexa, portando Lexa a ferirsi. Il Pauna afferra Lexa, ma Clarke si rifiuta di lasciarla, salvando la sua vita proprio quando vengono intrappolate in una stanza. Lexa dice a Clarke che è stata debole, per averla aiutata a sfuggire al Pauna. Clarke dice a Lexa che ha bisogno di lei perché è intelligente. Il Pauna li trova e comincia a battere contro la porta. Clarke dice a Lexa di stare su un lato della porta, mentre lasciano il Pauna caricare e poi corrono fuori dalla porta, chiudendola e intrappolando il Pauna nella stanza. Più tardi, Clarke si sveglia accanto a un falò e trova Lexa guardare il bosco. Il Pauna è ancora intrappolato finché la gabbia lo sosterrà. Questo dà Clarke l'idea di utilizzare tutti i Terrestri intrappolati nelle gabbie del monte come esercito finché Bellamy potrà liberarli.

In Cambio al vertice, nel bosco, due uomini della montagna sono nascosti mentre guardano Clarke andare a cavallo con Abby e diversi terrestri sulla strada da Tondc al campo Jaha. Uno di loro ha il fucile da cecchino puntato su Clarke proprio quando il gruppo si ferma. Abby cerca di dare a Clarke da bere ma Clarke si rifiuta, dicendole che ha bisogno di tornare alla radio per vedere se Bellamy li ha contattati. Mentre stanno montando, Carl Emerson, uno degli uomini della montagna, dice all'altro di colpire. Proprio in quel momento, il cecchino viene colpito da una freccia e il proiettile manca Clarke, colpendo un terrestre dietro di lei. Indra e Octavia trovano i uomini della montagna e Octavia combatte Emerson, strappando la sua tuta anti-radiazioni. Indra le dice di "finire", proprio quando Clarke arriva cavalcando e la ferma, dicendo ad Octavia che vuole tenerlo in vita per verificare la presenza di un kit del suo abito. Octavia cerca nella la borsa di Emerson e trova una foto di Clarke e Lexa a cavallo, gli obiettivi previsti. Indra invia un soldato ad avvertire Lexa del tentato assassinio.

Al rientro a campo Jaha, Abby sta cercando di aiutare il terrestre che è stato colpito dagli uomini della montagna. Jackson sta aiutando Clarke con Emerson quando Raven dice che può collegare gli impianti di lavaggio per la camera di compensazione per far respirare Emerson. Il terrestre finisce per morire e Indra gli dice, Yu gonplei ste Odon ("La tua lotta è finita") mentre gli taglia una treccia di capelli. Clarke dice ad Abby di farle sapere quando Emerson si sveglierà. Quando Emerson si sveglia, Kane inizia a interrogarlo, ma Emerson risponde con il suo nome e il grado. Kane rischia di aprire la porta per far parlare Emerson. Clarke dice a Kane che la tortura non funziona. Kane si arrabbia e Abby mette Emerson sotto sorveglianza 24 ore al giorno.

Clarke si unisce a Raven alla radio per vedere se Bellamy ha chiamato. Octavia entra e chiede se c'è qualche notizia da parte di Bellamy e dice che non ha notizie di Lincoln. Clarke e Raven dicono che Bellamy starà bene. Un annuncio PA richiede la presenza di Clarke alla camera di compensazione e Clarke va a parlare con Emerson. Abby aspetta Clarke e Kane dice loro che Jackson ha trovato delle anomalie genetiche nel sangue di Emerson che potevano venire solo da una persona del cielo. Clarke vuole ucciderlo, ma Abby dice a Clarke che lei non è responsabile. Clarke va via e dice a Raven che il Monte ha già iniziato a dissanguare i delinquenti e che è finita. Raven dice a Clarke che lei non è autorizzata ad arrendersi e che il suo lavoro è escogitare qualcosa. Proprio in quel momento, la voce di Bellamy risuona attraverso la radio. Clarke prende la radio e Bellamy le dice che i delinquenti sono stati rinchiusi e che le cose stanno peggiorando. Lui le dice che hanno bisogno di un piano che non uccida tutti, perché ci sono dei bambini. Clarke dice a Bellamy che deve disattivare la Nebbia acida e liberare i terrestri imprigionati. Bellamy chiede a Clarke di dargli un po' di tempo per non farsi scoprire all'interno della montagna.

Clarke porta Octavia, Indra, e diversi altri terrestri con lei alla camera di compensazione di Emerson dove Clarke mette da parte la guardia e dice ad Emerson a vestirsi. Lo portano ai cancelli dove Kane e Abby cercano di fermarla. Abby dice alle guardie di riportare il prigioniero in cella ma i terrestri dietro Clarke si avvicinano minacciosamente. Clarke dice ad Abby, "puoi anche essere il Cancelliere, ma sono io in carica," e si rifiuta di fare marcia indietro. Kane dice a Abby che è il momento di fidarsi di Clarke. Abby infine dà l'ordine alle guardie di farsi da parte e Clarke si fa strada con Emerson. Lei dice a Emerson di consegnare un messaggio al Monte: hanno un esercito terrestre segreto che la nebbia acida non può colpire. Con il generatore di suoni di Emerson, i Mietitori non potranno far loro del male. Il Monte ha un'ultima possibilità per liberare i delinquenti e il popolo del cielo li lascerà vivere. Clarke quindi rilascia l'aria dal serbatoio di ossigeno di Emerson e gli dice che deve farcela in 6 ore per tornare al monte. Octavia chiede come farà ad aiutare Bellamy e Clarke le dice che tenere d'occhio questo esercito segreto li distrarrà dall'interno dove potrebbero trovare Bellamy e che Bellamy è la chiave di tutto.

In Rubicon, a Campo Jaha, Clarke chiede a Raven se Bellamy ha chiamato. Lei è preoccupata perché è in ritardo. Clarke vede che Raven ha lavorato sui progetti per la diga e le chiede quanti generatori di suoni ha creato per allontanare i mietitori. Lei si arrabbia quando Raven le dice di averne costruito solo due. Bellamy va alla radio e Clarke lo rimprovera per il ritardo. Bellamy dice a Clarke che i Delinquenti vengono presi uno alla volta. Clarke dice a Bellamy di trovare i delinquenti scomparsi e dice a Kane di andare a Tondc al suo posto. Abby entra e Kane dice che forse il Cancelliere dovrebbe andare a Tondc, ma Clarke dice che Abby è necessaria a Campo Jaha.

A Mount Weather, Bellamy sta strisciando attraverso le prese d'aria cercando di trovare i delinquenti. Sente il suono di perforazione e si dirige verso un condotto sentendo la Dottoressa Tsing perforare uno dei Delinquent ormai morto ed estrarre il midollo osseo da dare a Emerson. Cage Wallace chiede ad Emerson di Clarke e Emerson gli dà il messaggio che dovrebbe liberare i delinquenti. Cage dice ad Emerson che non importa perché quella sera, ha intenzione di rilasciare un missile su Tondc dove tutti i loro capi sono riuniti. Bellamy chiede a Clarke se ha sentito tutto attraverso il suo auricolare e lei dice a Raven che deve andare a Tondc. Bellamy chiede di Octavia e Clarke dice che non si trova a Tondc. Raven abbraccia Clarke.

Clarke cavalca verso Tondc e viene accolta da Octavia. Lei dice ad Octavia di portarla a Lexa e l'altra le chiede cosa è successo. Nei boschi fuori Tondc, un uomo della montagna (Whitman) riporta al Monte che Clarke è arrivata. Clarke e Lexa vanno in una stanza privata e Clarke dice a Lexa del missile per Tondc. Lexa dice a Clarke che non possono dire a nessuno del missile perché il monte saprebbe che sono stati avvertiti prima del tempo. Clarke vuole mettere in guardia tutti, ma Lexa le dice che se avesse davvero voluto farlo non avrebbe detto a Lexa del missile. Lexa e Clarke scappano. Clarke esita fuori Tondc e dice a Lexa che dovrebbero trovare l'uomo che avviserà la montagna. Vede improvvisamente sua madre a Tondc e torna a cercarla. Clarke convince Abby a partire con lei mentre Kane e Indra capiscono che Clarke e Lexa sono scomparse. Il missile su Tondc provoca una massiccia esplosione che fa cadere Clarke e Abby. Le orecchie di Clarke suonano mentre controlla la madre, dicendole che devono andare. Abby si rende conto che Clarke era a conoscenza del missile e non può credere che Clarke abbia lasciato che accadesse. Implora Clarke di dirle che è stata un'idea di Lexa e non sua, e le dice che ha superato il limite ma che il suo segreto è al sicuro. Abby va via disgustata e intristita e si dirige di nuovo a Tondc.

In Resurrection, Clarke vede il seguito del bombardamento di Tondc. Un cavallo in corsa le passa accanto con la criniera e la coda in fiamme. Una donna inciampa, tenendo il suo braccio amputato. Lexa afferra Clarke e la scuote, dicendole, "la vittoria si trova grazie al sacrificio". Clarke afferma che vuole tutti gli uomini della montagna morti. Clarke dice a Lexa che l'osservatore è colui che sta sparando contro i superstiti e che vuole trovarlo ed ucciderlo. Iniziano a cercare intorno a Tondc il cecchino, Whitman. Lexa continua a cercare di convincere Clarke che ha fatto la cosa giusta. Sentono un rumore davanti a loro e vedono Lincoln cercare il cecchino.

Lincoln è sconvolto nel vedere Clarke e Lexa al sicuro e non a Tondc. Va con loro, alla ricerca del cecchino. Iniziano a cercare Whitman, ma lui li intercetta e spara contro di loro. Clarke risponde al fuoco, mentre Lincoln attacca Whitman. Il cecchino utilizza un generatore di suono per inabilitarlo e tiene in ostaggio Lincoln con un coltello, mentre punta una pistola contro Clarke. Lincoln dice a Clarke di lasciare che Whitman lo uccida e poi spara contro Whitman, perché la sua gente ha bisogno di lei. Clarke risponde: "Tu sei il mio popolo", e uccide il cecchino in un solo colpo attraverso la spalla di Lincoln.

Lincoln ritorna con Clarke e Lexa e ritrova Octavia. Lexa inizia a fare un discorso su come sconfiggere la montagna e vendicare i morti quando Abby la interrompe e dice loro che ci sono ancora altri che hanno bisogno di aiuto e che devono tornare al lavoro. Clarke si avvicina a Octavia e Octavia le dice che è contenta che non sia morta e Clarke risponde: "anche tu." Clarke poi dice a Abby che deve tornare al Campo Jaha con i feriti, ma Clarke marcerà verso il Monte perché il cecchino non indossava una tuta Hazmat e questo significa che stanno uccidendo i Delinquenti. Abby le chiede di non dimenticare che loro sono i buoni. Clarke e Lexa partono per il Monte con Octavia, Lincoln, Indra, e il resto del loro esercito.

In Una barriera di bugie, nel campo terrestre fuori Mount Weather, Clarke sta ripassando i piani di battaglia e Lexa le dice che deve riposare, perché sta perdendo la sua energia. Clarke si preoccupa di Bellamy e Lexa le dice che è ciò che significa essere un leader. Lexa le dice che è nata per essere un leader, proprio come lei. In seguito, Clarke si avvicina ad Octavia di fronte a un falò. Octavia affronta Clarke sul bombardamento di Tondc e chiede a Clarke di dirle che non sapeva che stava arrivando. Clarke le dice che l'ha fatto per salvare Bellamy e Octavia le dice che Bellamy non avrebbe mai accettato una cosa del genere e che avrebbe trovato un altro modo. Clarke dice a Octavia che non può dirlo a nessuno e Octavia le dice che lo sa; l'alleanza si romperebbe. Vengono poi interrotte da Lexa e Ryder, uno dei suoi guerrieri. Ryder dice a Octavia di andare alla posizione di guardia meridionale. Octavia dice loro che Indra l'aspetta in una missione di scouting con Lincoln. Ryder le dice che Indra si unirà lì a breve e Octavia si allontana. Clarke dice a Lexa che Octavia non dirà nulla e Lexa dice che non può esserne sicura. Lexa dice a Ryder di uccidere Octavia.

Clarke vede Indra seduta vicino al fuoco e le chiede perché non è di guardia con Octavia. Indra le dice che non è di guardia e Clarke chiede dove sia Octavia. Indra le dice che lei è con Lincoln, in perlustrazione come previsto. Clarke va a cercare Octavia e trova Ryder con una freccia rivolta verso Octavia. Clarke gli punta la pistola alla testa e gli dice di dimettersi e andare con lei mentre lo porta lontano da Octavia. Clarke riporta Ryder a Lexa e le dice che Octavia non è un problema. Lexa dice a Ryder di stare giù e lo manda via. Clarke dice a Lexa che non può uccidere tutti quelli di cui non si fida. Lexa dice di sì, che può. Lei chiama Octavia una minaccia e Clarke le dice che Octavia non metterebbe mai in pericolo la vita di suo fratello. Poi dice a Lexa che lei è una bugiarda e che prova sentimenti, su Gustus, su Costia, e sulle persone che hanno bruciato a Tondc. Lexa dice a Clarke che anche lei l'ha lasciata bruciare. Clarke chiede a Lexa di fidarsi di lei perché Octavia non è una minaccia e quindi avverte Lexa che se cercherà ancora di uccidere Octavia, Clarke racconterà a tutti del​​ missile.

Più tardi, Lexa chiama Clarke alla sua tenda per dirle che Octavia non ha nulla da temere da Lexa perché si fida di Clarke. Lexa le dice che i loro modi possono essere duri, ma è il modo in cui sopravvivono. Clarke chiede se forse si meritano di più dalla vita e Lexa bacia Clarke. Clarke la interrompe, dicendo a Lexa che lei non è pronta per stare con qualcuno. I terrestri poi le avvisano che un razzo è stato avvistato e si preparano per la battaglia. Lexa dice loro di suonare la tromba e annuncia che stanno per andare in guerra.

Mentre l'esercito terrestre marcia sul Monte, Octavia è con Indra e gli altri terrestri quando Clarke si avvicina e cerca di assegnare Octavia nella retroguardia, dove sarà al sicuro. Octavia le dice che non prende ordini da Clarke; lei li prende da Indra. Poi interrompe la loro amicizia. Indra dice a Clarke che Lexa la sta cercando e Clarke va via. Indra e Octavia parlano del bombardamento a Tondc e Indra dice a Octavia che Lexa e Clarke non hanno fatto nulla; sono stati gli Uomini della Montagna. Poi suonano il grido di battaglia e continuano la loro marcia.

In Sangue chiede Sangue (Parte 1), Clarke e Lexa sono nella loro tenda al posto di comando con i capi militari quando Monroe e il Sergente Miller arrivano e quest'ultimo le dà un pacchetto di idrazina da parte di Raven. Abby non è lì perché è rimasta indietro per aiutare i feriti dei bombardamenti a Tondc. Lexa e Clarke iniziano a discutere del piano d'azione e Clarke rende chiaro che si tratta di una missione di salvataggio e che non vogliono spazzare via gli uomini della montagna. Clarke spiega che ci sono quattro squadre: una presso la diga (Raven e Wick), una nelle miniere (Indra e Octavia), una all'interno della montagna (Bellamy e i Terrestri in gabbia), e la squadra di Clarke che prenderà la porta d'ingresso. Clarke ha scoperto da Maya Vie che la porta principale ha un difetto, se l'energia manca. Raven e Wick porteranno via la corrente proveniente dalla diga, causando un ritardo di un minuto prima che il generatore si riavvii. Questo dà loro un minuto per far saltare la serratura della porta. Il motivo per cui non vogliono far saltare in aria il generatore è perché avrebbe lasciato gli uomini della montagna senza energia per troppo tempo, uccidendoli tutti. Clarke poi ammette che hanno perso il contatto con Bellamy, dopo aver fatto saltare in aria la macchina della Nebbia Acida. Lei continua dicendo che una volta aperta la porta, saranno sotto il fuoco pesante di Mount Weather e questo è quello che vogliono. Mentre distraggono le guardie del monte, Indra e Octavia saranno con i terrestri e i delinquenti usciranno dalla porta sul retro e attraverseranno i tunnel dei Mietitori. Lexa poi fa un discorso incoraggiante, che termina con il canto Jus Drein, jus daun ("Il sangue deve avere sangue") e tutti i terrestri cantano con lei.

Alla porta d'ingresso di Mount Weather, Monroe trapana un buco così che il Sergente Miller possa inserire la bomba di idrazina nel blocco. Lincoln lo segue per fornire protezione in caso qualcuno degli uomini della montagna provi a sparare. Le mani di Miller cominciano a tremare mentre cerca di inserire la bomba e Lincoln gli dice di farlo per suo figlio. Miller risponde che la montagna ha già preso abbastanza e inserisce la bomba. Clarke e Lexa poi attendono che la corrente si spenga. Lexa invita Clarke alla loro Capitole, Polis, dicendole che cambierà il modo in cui considerano i Terrestri. Clarke dice a Lexa che lo hanno già fatto. Ben presto sentono degli spari provenienti dalla diga e si preparano a far saltare la porta.

Al monte, la corrente esce in tutto il luogo e Cage Wallace dice a Emerson via radio di avviare l'orologio per un minuto. Emerson dice a Cage che non permetterà loro di arrivare alla porta. Quando la luce sopra la porta si spegne, Miller dice a Clarke che hanno un minuto per far saltare la serratura. Clarke e Lexa premono il grilletto e il pulsante, ma non succede nulla. Clarke si rende conto che il Monte ha inceppato il segnale e dice che deve avvicinarsi. Mentre inizia ad avvicinarsi alla porta, degli spari piovono dall'alto e Lincoln la afferra. Emerson e suoi uomini sparano contro di loro dal crinale sopra la porta, impedendo loro di avvicinarsi alla porta. Un gruppo di terrestri crea uno scudo per portare il Sergente Miller alla porta, così da poterla far scattare manualmente. Vengono tutti abbattuti prima che riescano a farlo. Hanno solo pochi secondi quando Lincoln ha l'idea di utilizzare una freccia infuocata per innescare la bomba sulla porta. Fa il tiro con solo un secondo rimasto e la serratura viene bruciata. Lexa dice a Lincoln di rimanere con Clarke, mentre lei porta un gruppo sulla cresta per abbattere il contingente di Emerson in modo che possano lavorare per aprire la porta. La sparatoria si ferma. Monroe si accorge che Miller è ancora vivo sotto gli scudi dei terrestri e lo aiuta. Lincoln poi comanda i terrestri di avviare le linee di aggancio sulla porta in modo da aprirla. Quando la porta comincia ad aprirsi, Clarke dà il comando di attaccare ma Lexa li interrompe, dicendo a tutti di fermarsi.

Lexa arriva dalla cresta, portando Emerson proprio quando si apre la porta e i terrestri raccolti iniziano a uscire. Clarke chiede se questo significa che si sono arresi e Emerson dice, "non del tutto." Clarke chiede a Lexa cos'ha fatto e Lexa le dice che ha salvato il suo popolo, ma il popolo di Clarke non faceva parte dei piani. Emerson poi si dirige di nuovo dentro il Monte mentre Echo e l'ultimo dei terrestri vengono rilasciati. Lincoln chiede a Clarke cosa sta succedendo e Clarke gli dice cos'ha fatto Lexa. Lexa dice Lincoln che l'affare è fatto e ordina che venga suonata la ritirata. Lincoln si rifiuta di ritirarsi e Lexa lo fa arrestare. Si gira poi verso Clarke e dice, "possiamo incontrarci di nuovo," prima di partire con il suo esercito. Miller, Monroe, e il resto del Popolo del Cielo dicono a Clarke che è il momento di tornare al campo Jaha per ottenere rinforzi, ma Clarke si rifiuta di andare, dicendo: "non può essere finita", e rimane da sola davanti alla porta.

In Sangue chiede Sangue (Parte 2), nelle miniere sotto Mount Weather, Octavia aspetta che Bellamy apra la porta di aspirazione. Sente un allarme acustico e un corpo cade giù da uno scivolo in un carrello minerario. Octavia vede Fox, morta per la foratura del midollo osseo. Clarke arriva di corsa, dicendo ad Octavia che Lexa e l'esercito terrestre se ne sono andati. Octavia e Clarke litigano perché Clarke sta cercando disperatamente di entrare al Monte e questo porterà attenzione indesiderata su di loro. Improvvisamente, la porta si apre e Bellamy appare con Monty, Jasper, e Maya e tutti si abbracciano. Clarke chiede a Bellamy se ha un piano e lui le dice di no, ma che può parlare con Dante Wallace. Il serbatoio di ossigeno di Maya emette un segnale acustico, avvertendola che sta esaurendo l'ossigeno. Si dividono con Bellamy, Clarke, e Monty che vanno da Dante e Octavia con Jasper per portare Maya al livello 5 prima che esaurisca l'ossigeno. Nella stanza di Dante a Mount Weather in quarantena, Clarke, Bellamy, e Monty arrivano per chiedere aiuto. Dante dice loro che non c'è nessuno al Centro di comando perché tutti sono intrappolati al livello 5. Clarke spiega che hanno fatto tutto il possibile per mantenere gli Uomini della Montagna al sicuro e che deve aiutarli. Dante si rifiuta di aiutare ma lo porta con sé in ogni caso al centro di comando. Monty irrompe al centro, quando Dante dice a Clarke che non sta con il suo popolo perché è sua responsabilità "sopportare al posto loro." Bellamy si rende conto che è stato Dante a ideare l'alleanza con Lexa.

Una volta al centro di comando, Clarke vede Emerson in sala mensa. Lei lo chiama per radio e gli dice di dare la radio a Cage Wallace. Clarke dice a Cage che ha il padre e gli dice che ucciderà Dante, se non lascerà andare il suo popolo. Dante dice a Cage di "mantenere la rotta" e Clarke solleva la pistola e la punta contro Dante. Cage dice a suo padre che si prenderà cura del loro popolo e Clarke spara a Dante, uccidendolo. Clarke poi dice a Cage che non si fermerà fino a quando la sua gente non sarà libera e irradierà il Livello 5 se non li lascerà andare. Clarke dice a Monty di capire come irradiare il Livello 5. Bellamy avverte Clarke che fatto questo non si potrà più tornare indietro. Jasper va per uccidere Cage mentre Abby è incosciente sul tavolo. Bellamy osserva Octavia e Maya venire catturate in sala mensa. Clarke raggiunge la leva e Bellamy mette la mano sulla sua, dicendo, "insieme", e i due tirano la leva. Clarke, Bellamy, e Monty poi vanno in sala mensa e vedono tutti i residenti deceduti del Monte. Clarke si ricongiunge con la madre nel dormitorio e le dice che lei ha cercato di essere una buona persona. Abby le dice, "forse non esistono persone buone."

Il giorno dopo, il popolo del cielo torna al Campo Jaha. Bellamy aspetta al cancello mentre Monty abbraccia Clarke prima di entrare al campo Jaha. Clarke dice a Bellamy che deve bere qualcosa per lei e Bellamy si rende conto che sta andando via. Lui le dice, "se hai bisogno di perdono, te lo darò. Sei perdonato." Gli dice: "Sopporto io il dolore così non lo faranno loro," prima di abbracciarlo e baciarlo sulla guancia, dicendogli, "Fa che ci rincontreremo." Mentre Bellamy torna al campo Jaha, risponde, "Fa che ci rincontreremo."

In Wanheda (Parte 1), Clarke ha un coltello ed è nascosta in cima ad un albero, pronta ad attaccare e uccidere una pantera nera. Salta da un albero e atterra sulla pantera, solo per essere gettata da parte e venire ferita dagli artigli sulla parte posteriore della spalla. Dopo una breve lotta, riesce ad uccidere l'animale e mormora, "Yu gonplei ste Odon". Clarke poi porta la preda in un posto di scambio dove lavora Niylah. I due sembrano conoscersi dato che Niylah dice a Clarke che viene sempre subito dopo che il padre è andato via. Quando le fa i complimenti per la preda, Clarke chiede le "forniture abituali" e dice che va di fretta. Niylah dà la carne a Clarke da una delle sue uccisioni precedenti dopo averla preparata. Niylah dice a Clarke di restare così che Clarke scelga qualcosa al posto dello scambio. In quel momento, Roan e i suoi compagni Terrestri entrano nella stazione commerciale, alla ricerca di Clarke, nota anche come Wanheda. Clarke finge di guardare una coperta mentre Niylah la copre, dicendo a Roan che se n'è andata un paio di giorni fa. Roan va via ma Niylah dice a Clarke di aspettare fino a quando lui e i suoi uomini non se ne siano davvero andati. Più tardi, Clarke permette a Niylah di lavarle la ferita. Niylah chiede a Clarke di dirle della montagna, ma Clarke dice semplicemente che lei ha fatto quello che doveva fare. Niylah ammette che sua madre è stata presa dagli uomini della montagna e loda Clarke per aver posto fine alla mietitura. Clarke chiede a Niylah di smettere di parlare, e lei obbedisce con un'espressione ferita sul viso. Tuttavia, Clarke rassicura Niylah che non intendeva in quel modo. Le due si baciano e finiscono a letto insieme. Si sveglia nel cuore della notte, e va via mentre Niylah dorme. Una volta fuori, Roan appare e prende in ostaggio Clarke.

In Wanheda (Parte 2), Roan trasporta Clarke lungo un fiume quando Clarke sembra svenire. Roan va al fiume per riempire l'acqua quando Clarke lo attacca da dietro e lo affronta nel fiume. Lei gli tiene la testa sotto l'acqua fino a quando non cade, pensando che è incosciente. Roan si alza e tiene la testa di Clarke sotto l'acqua fino a quando non smette di lottare. Clarke torna con i capelli sciacquati dalle bacche rosse e vede il volto di Roan pulito, che rivela cicatrici della nazione del ghiaccio sul volto.

In un vasto campo, Roan ordina a Clarke di stare tranquilla quando tre esploratori della Nazione del Ghiaccio si avvicinano al loro nascondiglio. Clarke inizia a urlare e Roan le dice che le loro morti ricadranno su di lei mentre gli mette un sacco sulla testa. Roan si avvicina agli esploratori e dice loro che sta portando Wanheda alla loro regina. Uno degli esploratori rimuove il sacco dalla testa per verificare che si tratta di lei e discutono sul portare loro Wanheda. Clarke inizia a correre quando uno degli esploratori le da la caccia mentre Roan combatte e uccide gli altri due in fretta, afferrando arco e freccia lungo la strada. Colpisce il terzo esploratore alla schiena, facendolo crollare sopra Clarke. Quando Roan va a recuperare Clarke, lei prende un'arma dall'esploratore morto e lo colpisce allo stomaco, ma lui la sottomette rapidamente.

Roan porta Clarke in una stazione della metropolitana abbandonata e la avverte che se lei grida questa volta, entrambi moriranno. La lega nella stazione e riscalda una lama sul fuoco. Si toglie la camicia per curare la ferita, e mostra impressionanti cicatrici sulla schiena. Clarke chiede perché si nasconde dalla sua gente e lui le chiede perché lei è scappata dalla sua. Egli cauterizza la ferita sul lato e si dirige verso Clarke con la lama riscaldata. Lui la chiama "la Grande Wanheda, Assassina della Montagna." Lei gli chiede perché la sta portando alla nazione del ghiaccio quando non le è fedele e che la sua gente gli offrirà di più. Lui le dice che è stato bandito e lei è la via di ritorno per il suo popolo. Bellamy arriva alla stazione della metropolitana e trova Clarke legata. I due si vedono per un momento prima che Roan lo inchiodi a terra e sta per ucciderlo quando Clarke implora per la sua vita e promette a Roan che collaborerà se lascia Bellamy vivere. Roan pugnala Bellamy a una gamba così che non possa seguirli e va via con Clarke, lasciando indietro Bellamy.

Roan porta Clarke in una stanza con un sacchetto sulla testa. La borsa viene rimossa, rivelando Lexa seduta su un trono con Indra e Titus accanto a lei. Roan dice a Lexa di sollevare il suo esilio come pagamento della riscossione. Lexa gli dice che l'esercito di sua madre sta marciando su Polis e lei onorerà l'accordo quando la regina di Roan onorerà la sua coalizione. Lei comanda che il "Principe Roan di Azgeda" sia rinchiuso e ordina che Indra e Titus escano. Lexa dice alle due guardie di far alzare Clarke mentre Lexa rimuove il bavaglio dalla bocca di Clarke e si scusa per il rapimento ma dice che doveva tenere Clarke al sicuro dalle mani della regina del ghiaccio perché ha bisogno di lei. Clarke sputa in faccia a Lexa e inizia a urlare, chiamandola puttana e minacciando di uccidere Lexa mentre le guardie la trascinano via.

In O voi che qui entrate, Clarke si affaccia su Polis dalla sua cella nella torre. Lexa entra e le dice che ha permesso a Clarke di rifiutare di vederla per una settimana, ma terrà un incontro al tramonto con gli Skaikru e ritornerà Clarke al suo popolo. Lei dice a Clarke che l'ha salvata e Clarke si arrabbia perché Lexa l'ha abbandonata a Mount Weather, dicendo che la differenza tra loro è che Lexa non ha avuto onore e Clarke non aveva scelta. Lexa le dice che vuole che gli Skaikru diventino il suo popolo e si uniscano alla coalizione come il 13° clan. Se Clarke s'inchina davanti a Lexa, gli Skaikru saranno al sicuro. Clarke le dice di ucciderla per il potere di Wanheda e si rifiuta di piegarsi a Lexa.

Clarke è avvicinato da Roan, che viene tenuto prigioniero dal Comandante. Roan dice a Clarke che Lexa ha rotto l'accordo con lui senza sollevare il suo esilio quando ha consegnato Clarke e ora vuole trovare un accordo con Clarke. Ha comprato alcune delle guardie e ha lasciato un coltello sotto il letto di Clarke per uccidere Lexa e una volta che lei è morta, la regina di ghiaccio diventerà governatore della Coalizione. Clarke dice che non è migliore di Lexa ma Roan le dice che è perché lei ha solo sentito la versione di Lexa.

Clarke siede nella sua stanza, contemplando il coltello che Roan ha lasciato per lei. Lexa entra e Clarke si gira intorno, premendo il coltello alla gola di Lexa. Si muove per un attimo prima che Lexa si scusi. Clarke lascia cadere il coltello, sconfitta. Lexa dice a Clarke è libera di andare e verrà accompagnata da sua madre. Clarke dice a Lexa che ha un'idea migliore.

Abby e Kane sono in camera da letto di Lexa, aspettando che arrivi. La porta si apre dietro di loro e Clarke entra. Abby è felice di vederla e la abbraccia. Clarke si mette al lavoro e dice loro che i termini del vertice sono cambiati a causa della Nazione del ghiaccio. Essi non sono più lì per un trattato, ma per unirsi alla coalizione al fine di evitare una guerra. Abby si rifiuta e Clarke lo chiama il loro nuovo Giorno dell'Unità dove il popolo del cielo sarà la 13° stazione o il 13° clan. Abby chiede il consiglio di Kane e lui è d'accordo con Clarke.

Al tramonto, il vertice inizia con il Tema Terrestre quando Clarke entra a grandi passi nella sala del trono e prende posizione davanti a Lexa. Clarke si ferma davanti a Lexa prima di inginocchiarsi e inchinarsi di fronte a lei. Roan è il primo a piegarsi davanti a Lexa dopo Clarke e il resto delle persone seguono l'esempio con Kane e Abby e il resto degli Skaikru. Lexa ordina a tutti di alzarsi e si compiace degli Skaikru e di Clarke. Dice al resto dei clan che li sta avviando nella coalizione e il leader degli Skaikru porterà il segno. Abby passa la direzione a Kane che offre l'avambraccio per essere marchiato con il marchio della coalizione.

Octavia, Bellamy, e Pike arrivano, in possesso di un prigioniero della guardia. Bellamy mette in guardia tutti che l'incontro è una trappola. Ivon, il rappresentante della nazione del ghiaccio dice loro che gli Skaikru hanno interrotto l'incontro con le pistole. Pike dice che hanno ragione, perché due guardie Skaikru sono già morte. Lexa chiede come hanno avuto queste informazioni e Octavia realizza che Echo non è più con loro. Bellamy si rende conto che Echo li ha traditi quando Kane gli dice di dimettersi. Raven lo chiama per radio e dice loro che i terrestri hanno attaccato Mount Weather che è completamente sparita e lei e Sinclair sono gli unici sopravvissuti. Ivon dice loro che è successo perché hanno trasferito la loro gente al Monte e la Nazione di ghiaccio ha fatto quello che Lexa era troppo debole per fare. Lexa dichiara guerra e ordina che la delegazione della Nazione e il principe Roan vengano arrestati. Abby si preoccupa che Arkadia potrebbe essere sotto attacco e Lexa ordina loro di andare. Indra offre di accompagnarli e dice a Octavia che spera si sia allenata, perché ne avrà bisogno prima di darle la spada. Bellamy dice a Clarke che devono andare via, mentre Lexa offre protezione a Clarke se rimane come ambasciatrice degli Skaikru. Clarke dice loro che si fermerà per assicurarsi che Lexa mantenga la parola. Bellamy avverte Clarke che Lexa metterà sempre le sue persone al primo posto e le dice di tornare a casa, ma Clarke si scusa e rimane.

Titus lascia Lexa e Clarke sole nella stanza. Clarke chiede come ha fatto la Nazione del ghiaccio a ricevere i codici di lancio. Lexa la ringrazia per essere rimasta. Clarke le dice che lo ha fatto per il suo popolo e che Lexa non deve più tradirla. Lexa dice che non lo farà e poi si inginocchia davanti a Clarke, giurando fedeltà. Clarke offre la sua mano e aiuta Lexa ad alzarsi in piedi.

In Diritto al trono, Clarke è nella sala del trono come uno degli ambasciatori della coalizione mentre Lexa porta Nia prima di essere sfidata a una battaglia. Gli ambasciatori hanno presentato un voto di non fiducia, ma poiché Clarke non è d'accordo, il voto non è unanime e quindi fallisce. Più tardi, Clarke entra nella camera di Lexa e cerca di convincerla a non combattere Roan. Clarke si presenta a Roan mentre si allena e suggerisce di uccidere sua madre invece di Lexa e Roan spiega che non può farlo, ma può aiutare Clarke a farlo.

Più tardi, Clarke visita la regina Nia e Ontari per spiegare che vuole cambiare il suo voto, ma è solo un tentativo di avvelenare la Regina, mettendo del veleno sul coltello di Nia, per non far combattere Lexa, ma Ontari capisce cosa sta progettando e la scaraventa sul tavolo mentre Nia dice a Clarke che lei e la gente del cielo sono ora nemici di Terrestri/Azgeda. Clarke poi visita Lexa con il sanguenero di Ontari sul viso e avverte Lexa del piano della regina Nia per far diventare Ontari il prossimo comandante.

Mentre Lexa si sta preparando per la battaglia, Clarke appare nella folla per guardare e sostenerla durante questa scena e Lexa dice di essere contenta che sia venuta. Dopo che la battaglia è finita e Lexa ha ucciso la regina senza onore, Lexa visita Clarke nella sua stanza e Clarke aiuta Lexa con le bende prima di augurarle buona notte.

In Hakeldama, Clarke è in viaggio su un cavallo con Lexa e alcuni del suo esercito attraverso i boschi con l'intenzione di portare il corpo di Nia ad Arkadia. Il viaggio viene interrotto quando Clarke e Lexa incontrano l'esercito terrestre/Trikru che Charles Pike e il suo gruppo ha massacrato. Dopo che Lexa invita gli eserciti della coalizione, Clarke convince Indra a chiamare via radio Kane per capire cosa è successo all'esercito terrestre.

Octavia arriverà poi a spiegare a Clarke e Lexa che Pike è ora il cancelliere prima di accettare di far sgattaiolare Clarke ad Arkardia per poter parlare con Bellamy. Quando Clarke e Bellamy si ritrovano, la discussione si riscalda dato che Bellamy è arrabbiato con Clarke per essere rimasta a Polis. Tutto questo porta Bellamy a legare Clarke al tavolo prima di tentare di portare Clarke da Pike. Fortunatamente, Octavia riesce a distrarre Bellamy in modo che Clarke possa scappare con Octavia. Prima di andare, Clarke e Octavia incontrano Abby e Kane che spiegano a Clarke che sanno cosa ha fatto Pike.

Per salvare la sua gente, Clarke torna sul sito del massacro e convince Lexa a cambiare da "Sangue chiama sangue" a "Sangue non chiama sangue" e la guerra viene evitata.

In Raccolto amaro, Clarke appare all'inizio dell'episodio disegnando un'immagine di Lexa mentre Lexa dorme sul divano nella camera del comandante. Poi conforta Lexa dopo che si sveglia da un incubo. Titus entra quindi nella stanza con un grosso pacco inviato da Azgeda che contiene Carl Emerson. Dopo che la scatola è aperta, Emerson salta fuori e attacca Clarke prima che Lexa lo faccia portare via dalle guardie.

Più tardi, vediamo Clarke entrare nella sala del trono quando Lexa vuole parlare con lei sul destino di Emerson. Dato che Emerson ha commesso crimini contro il popolo del cielo, Clarke deve scegliere il suo destino, e lei è d'accordo con Titus che dovrebbe essere ucciso da "49 tagli" per sua mano. Prima che l'esecuzione avvenga, Clarke parla con Emerson mentre lui è trattenuto nella stanza del trono e lo affronta per la bomba a Mount Weather e l'uccisione di alcune delle sue persone. Emerson ricorda che Clarke ha ucciso 381 dei suoi abitanti, inclusi i suoi due figli.

Dopo aver lasciato Emerson nella sala del trono, Clarke torna nella sua stanza nella torre di Polis dove trova Titus. Titus dice a Clarke che ha bisogno del suo aiuto per convincere Lexa ad abbandonare il suo credo perché teme che Lexa verrà uccisa. Clarke spiega che non può aiutarlo perché può portare alla guerra contro la propria gente, e Titus dice che loro sono nemici.

Nella sala del trono, l'esecuzione è iniziata e Clarke si porta avanti per prendere il coltello di Lexa. Tuttavia, prima di farlo, cambia idea e decide che Emerson dovrebbe essere bandito dalle terre di Lexa per sempre. Lo fa perché ritiene che non avrebbe portato giustizia al proprio popolo e Clarke ha convinto Lexa a seguire l'idea di "Il sangue non deve avere sangue". Prima della fine della scena, Clarke si rivolge a Emerson e dice "che tu viva per sempre".

In Tredici, vediamo Clarke nella stanza del trono con Lexa, gli Ambasciatori e i giovani Sanguenero mentre Lexa sta onorando i Comandanti precedenti. La cerimonia del giorno di salvezza è interrotta scrupolosamente quando membri Trikru chiedono giustizia per quanto accaduto al loro villaggio nel precedente episodio. Clarke vede Octavia prigioniera e chiede cosa è accaduto poiché non sa dell'attacco sul villaggio di Semet.

Clarke segue Lexa e Titus nella stanza di Lexa. Lexa chiede a Clarke il suo parere sulla questione e Clarke spiega a Lexa e Titus che non tutti ad Arkadia sono d'accordo con Pike. Clarke e Octavia guardano nella sala del trono mentre Lexa invita gli eserciti della coalizione a marciare su Arkadia e formare un blocco intorno al campo. Clarke guarda mentre Titus uccide Semet per aver tentato di attaccare il comandante.

Più tardi, Clarke e Octavia tornano alla stanza di Clarke e Octavia cerca di convincere Clarke a tornare ad Arkadia con lei prima che sia troppo tardi. Clarke poi visita Lexa nella sua stanza dove Lexa spiega a Clarke che lei potrebbe stare a Polis, se vuole, ma Titus le interrompe per parlare con Lexa.

Dopo un altro flashback a Polaris, vediamo Clarke nuovamente nella sua camera e Octavia si unisce a lei. Lei dice a Clarke che Pike non aderirà al blocco e che tutti ad Arcadia hanno bisogno di lei. Clarke accetta di lasciare Polis con Octavia dopo un'ora. Clarke ancora una volta visita Lexa per salutarla. Fanno l'amore. Dopo questa scena, Clarke e Lexa sono nel letto di Lexa e Clarke le chiede dei suoi tatuaggi e Lexa spiega che li ha dal giorno dell'ascensione.

Clarke poi torna nella sua stanza ma si trova di fronte a Murphy legato e Titus con una pistola. Titus inizia a sparare a Clarke, ma dopo diversi colpi, spara accidentalmente a Lexa che entra nella stanza. Clarke e Titus cercano di aiutare Lexa, ma lei non ha la sua attrezzatura medica. In una scena molto emotiva vediamo che Lexa fa promettere a Titus che non attaccherà Clarke e Clarke recita la benedizione del viaggiatore. Lexa muore. Clarke guarda Titus rimuove la Fiamma/A.L.I.E. 2.0 dal collo di Lexa. L'episodio finisce con Clarke e Murphy intrappolati nella stanza.

Clarke non compare in Termini e Condizioni.

In Rubare il fuoco, Clarke è intrappolata nella camera da letto di Lexa con Murphy. Clarke sta guardando fuori dalla finestra della città di Polis, ma poi nota il sangue di Lexa sul letto e quindi va alla porta per cercare di uscire. Murphy conforta Clarke, ma dice che hanno bisogno di assicurarsi che Aden vinca il Conclave così da proteggere la gente del cielo. Titus entra nella stanza con due lunghi cappotti per Clarke e Murphy da indossare per poter scappare, ma Clarke gli dice che deve parlare prima con Aden.

Titus porta Clarke e Murphy nella sala del trono dove incontrano Aden e gli altri Sanguenero che subiscono il rituale. Aden ricorda a Clarke che proteggerà il popolo del cielo e gli altri Sanguenero lo promettono, sotto ordine di Lexa. Il rituale viene interrotto quando Roan e Ontari entrano nella stanza e Ontari attacca Clarke, credendo sia colpa sua se Nia è morta. Infine, Ontari spiega che se vince, tutti gli Skaikru saranno uccisi.

Clarke e Murphy entrano nella stanza della Guardia della Fiamma e cercano di chiedere a Titus come possono far vincere Aden. Sono interrotti dalla suono di vittoria. Nella stanza del trono, Clarke guarda Ontari rivelare di aver già ucciso il resto dei sanguenero e quindi ora è il comandante. Roan porta Clarke e Murphy in un tunnel in modo da fuggire da Polis, tuttavia Clarke decide di andare a cercare la Fiamma.

Mentre Clarke sta tentando di rubare la Fiamma, Titus la trova e dice che Lexa è stata uccisa per colpa di Clarke. Titus spinge Clarke e le spiega che non può mettere la fiamma in chiunque, deve avere sanguenero. Titus è pronto a uccidere Clarke, ma lei ricorda l'ottavo cerchio del tatuaggio di Lexa e che c'è un altro Sanguenero. Titus rivela a Clarke che Luna è l'ultimo sanguenero. Titus da a Clarke la fiamma e dice che ora è il custode della fiamma. Infine, Clarke è sul suo cavallo nei boschi e guarda la torre di Polis mentre il fumo rosso emerge dall'alto e si allontana con la fiamma.

In La Caduta, Clarke appare brevemente alla fine dell'episodio, quando Jasper ruba la Rover per liberare Raven da A.L.I.E.. Clarke entra nel Rover con Jasper che le dice "sei veramente l'Angelo della Morte, lo sai?" Mentre una delle guardie sta per prendere Raven, Clarke lo calcia e Jasper scappa con la Rover. Clarke vede Abby in lontananza e dice "Mamma".

In Mai più, Clarke viaggia nel Rover attraverso i boschi con Jasper e una Raven inconscia. Jasper dice a Clarke di smettere di parlare e di cercare la caverna dove si trovano i loro amici. Quando arrivano, Clarke e Bellamy incrociano gli sguardi e poi vanno con gli amici nella grotta per aiutare Raven. Quando entrano nella grotta, Jasper spiega al gruppo cosa è successo e Raven vede la Fiamma/A.L.I.E. 2.0 e la riconosce. A.L.I.E. vede la versione due del suo codice e ordina a Raven di trovare la sua posizione. Clarke e gli altri cercano di seguirla. Clarke dice a tutti che devono andare via perché sa dove possono trovare uno dei braccialetti.

Il gruppo arriva alla cabina di Niylah nei boschi e Clarke va a parlare con lei. Le dice che devono tenere Raven lì ma Niylah dice che suo padre è stato ucciso dall'esercito di Pike. Clarke dirige il gruppo all'interno e portano Raven nella parte posteriore della cabina, legandola al letto. Dopo aver legato Raven, Clarke va a parlare con Niylah e si scusa per la morte di suo padre, e le chiede se ha ancora uno dei braccialetti.

Quando Clarke riceve il braccialetto, lo porta a Monty e Jacapo Sinclair in modo che possano capire come usarlo e salvare Raven. Quando A.L.I.E costringe Raven a slogarsi la spalla per liberarsi, Clarke torna di corsa ad aiutare, insieme agli altri. Clarke dice a Raven di smettere di combattere. Clarke parla con A.L.I.E attraverso Raven e le dice che se uccide Raven, Clarke non le darà mai la Fiamma. Dopo aver curato nuovamente Raven, Clarke si offre volontaria per sorvegliarla. Mentre aiuta Raven, A.L.I.E cerca di spronare Clarke con la morte dei Uomini della Montagna, di Jake Griffin, Wells Jaha, Finn Collins e Lexa. Dopo essersi arrabbiata, Clarke cerca di imbavagliare Raven, ma finisce per essere morsa sul braccio prima di dire ad A.L.I.E che lei sta per "friggerla". Bellamy deve entrare per trascinare via Clarke.

Più tardi, Bellamy aiuta Clarke a fasciare i segni del morso e Clarke dice a Bellamy che si è lasciata influenzare da A.L.I.E. Bellamy dice a Clarke di fare una pausa e Clarke si scusa con Jasper per quello che è successo a Maya Vie. Dice a Jasper che avrebbe voluto salvare tutti a Mount Weather. Quindi, Clarke va a parlare con Jacapo Sinclair per dirgli che Raven starà bene. Quando Niylah si precipita dopo aver sentito che Bellamy ha ucciso suo padre, Clarke la insegue. Quando Monty e Octavia ritornano, Clarke aiuta a collegare il dispositivo su Raven. Per fermare A.L.I.E dall'uccidere Raven, Clarke estrae la Fiamma e dice che gliela darà se non uccide Raven, ma questa è solo una distrazione. Dopo aver salvato Raven, Clarke tenta di svegliarla. Jasper cerca di distruggere la Fiamma. Clarke si rende conto che deve rimuovere gli avanzi del chip dal collo di Raven. Dopo che Raven si è svegliata, Jasper restituisce la fiamma a Clarke. Prima di partire, Clarke dice a Niylah che deve andare via. Clarke quindi consola Bellamy e dice "forse non ci sono bravi ragazzi", facendo eco delle parole di Abby. Raven quindi dice a Clarke che A.L.I.E. 2.0 è l'unica cosa che può fermare A.L.I.E.

The100312 2416

In Demoni, Clarke e i suoi amici viaggiano verso Arkadia, leggendo e indagando il diario di Becca per sapere più su A.L.I.E. e la fiamma. Scoprono di più sul primo comandante, sul Sanguenero e sulla terapia genetica. Decidono di trovare Luna per accedere alla fiamma, proprio quando si avvicinano al campo. Arrivati ad Arkadia, la trovano svuotata. Notano una chiazza di sangue e Bellamy le spiega che si tratta della morte di Lincoln. Dopo, Bellamy chiama Clarke via radio e le dice di andare in armeria, prima di lasciare a Raven la fiamma per poter trovare un codice e attivarla. Provano varie frasi che Lexa ripeteva spesso ma il codice non si attiva. Monty legge la frase iscritta sul diario di Becca che recita "Cercare cose più alte" e dopo averla recitata in latino, la fiamma si attiva ma non può essere usata se non si trova un'ospite. Mentre vanno da Bellamy, Monty dice a Clarke che è preoccupato per la vita della madre, quando sentono un carillon nel corridoio e le luci si spengono. I due seguono la musica, Clarke ribalta il carillon e legge il nome di "Aaron". Un gas stordente mette al tappeto Monty ma Clarke finge di essere svenuta. Il loro assalitore si rivela essere Emerson che cerca di catturare Clarke, ma lei gli toglie la maschera e scappa via, rifugiandosi fra le braccia di Bellamy e rivelando l'assalto. I due scoprono che Emerson ha preso Monty e cercano di contattare i loro amici ma capiscono che tutti sono stati catturati. Raven e Sinclair sono gli unici lontani dalla presa di Emerson, nell'hangar. Corrono per salvarli ma non fanno in tempo: Sinclair viene ucciso e Raven viene presa da Emerson. Clarke capisce che li ha portati nella camera stagna e contatta Emerson tramite la radio. Stringe un accordo con lui: lasciare andare i suoi amici per avere lei. Bellamy non accetta quel piano e le dice che mentre lei lo distrae, lui lo ucciderà. Quando arrivano alla camera stagna, Emerson sa che Bellamy la sta coprendo e lo minaccia puntando un coltello alla gola di Octavia. Clarke prega Bellamy di non andare ma lui non può rischiare la vita della sorella e quindi si consegna. Emerson la fa inginocchiare e si avvicina con la pustola puntata su di lei. Chiude la porta e toglie l'aria ai ragazzi per mostrare a Clarke come moriranno, per vendicarsi della morte dei suoi cari. Clarke prova a distrarlo e viene quasi soffocata a morte ma Emerson si ferma perché vuole che lei veda i suoi amici morire. Quando gli chiede se ha un'ultima parola, lei pronuncia "Ascende superius" e attiva la fiamma nel suo collo. Riesce così ad ucciderlo e a liberare i suoi amici. In seguito, Bellamy porta il cadavere di Lincoln, e danno a lui e a Sinclair un degno funerale col fuoco. I ragazzi si dividono: mentre gli altri rimangono ad Arkadia, Clarke va con Bellamy, Octavia e Jasper a cercare Luna.

In Unisciti o muori, Clarke e i suoi amici viaggiano nella foresta quando incontrano un ostacolo e sono costretti ad andare a piedi. Sentono il rumore dell'acqua e corrono verso di essa solo per trovare un mucchio di rocce e nessuna traccia di Luna o del suo popolo. Il gruppo si accampa per la notte e prepara un fuoco, mentre Bellamy prova a parlare con la sorella. Jasper butta dei ramoscelli nel fuoco che diventa verde e i ragazzi capiscono che quello è il segnale per il popolo di Luna. I ragazzi festeggiano ma Clarke si gira, notando Bellamy in lontananza, preoccupata per lui. Clarke va a trovarlo per rassicurarlo su Octavia ma lui è inizialmente scontroso, perché ancora arrabbiato per la sua scomparsa. Si chiedono scusa l'un l'altra e parlano di perdono e redenzione. Gli dice che potranno combattere quella guerra solo restando insieme e poi lo abbraccia. Ignari di essere stati osservati da oscuri uomini nell'acqua, i due vengono rapiti e legati. I loro rapitori fanno parte del popolo di Luna e Octavia dice loro che cercano un passaggio sicuro. Quando Octavia dice loro che Lincoln li ha mandati, le guardie slegano i loro polsi. Danno loro dei sedativi e il gruppo li beve per poter andare da Luna. Si risvegliano in una gabbia senza armi quando Luna apre la porta e si presenta e chiede di Lincoln. Le dicono che lui è morto e che riponeva fiducia nel suo aiuto. Clarke prova a convincerla a diventare il prossimo comandante ma Luna rifiuta. Cercano di rincorrerla ma scoprono di essere su un gigante impianto in mezzo all'acqua.

The-100-season-4-episode-2-Clarke & Bellamy

In Pesante giace la corona, ad Arkadia, Clarke, Bellamy, Raven e Monty cercano di trovare un modo per superare le radiazioni e stanno discutendo se dirlo alla popolazione. Improvvisamente, Monty si rende conto che possono sopravvivere all'interno della stazione Alpha a patto che riescano a rattoppare la nave. Raven informa coloro che si sono offerti volontari per aiutare a riparare la nave. Monty, Harper, Bellamy, Miller e Bryan lasciano Arkadia mentre Raven e Clarke rimangono indietro per riparare la nave. Raven si irrita e Clarke la rassicura che riusciranno a farcela in tempo. Jaha interrompe la loro conversazione per offrire aiuto. Raven è contraria, ma Clarke la convince a dargli una possibilità.

Clarke sta cercando di trovare una soluzione per salvare tutti prima di ascoltare la musica e di uscire dalla nave. Trova invece Jasper e un grande gruppo di Arkadiani che giocano invece di lavorare. Clarke chiede a Jasper cosa sta facendo e lui le dice che preferirebbe vivere piuttosto che sopravvivere. Clarke sta cercando Raven quando Jaha l'affronta a proposito della crisi delle radiazioni. Clarke all'inizio mostra ostilità nei suoi confronti, ma alla fine ascolta il suo consiglio. Il giorno seguente Bellamy, Monty, Harper, Miller e Bryan arrivano di nuovo ad Arkadia per incontrare Clarke e Raven. Bellamy confessa di non aver preso la macchina e di averla usata per salvare gli schiavi. Questo riduce il numero di persone che possono sopravvivere all'interno della stazione alpha a sole cento. Clarke alla fine accetta di dire al popolo delle radiazioni, ma mente informandoli che tutti loro possono sopravvivere e che gli Arkadiani si metteranno al lavoro.

The-100-Clarke403

Clarke mentre scrive la lista

In I quattro cavalieri, Bellamy e Clarke sono impegnati a lavorare ad Arkadia. Clarke e Raven iniziano a parlare di come il cibo sarà razionato. Raven ricorda a Bellamy come ha distrutto l'idro-generatore. A causa delle sue azioni la settimana prima, la mancanza di acqua influenzerà le loro colture e le loro possibilità di sopravvivenza. Fuori dalle porte di Arkadia, i terrestri Floukru si presentani con malati che tossiscono. Abigail esce, indaga e dice a Clarke che si tratta di ARS (malattia da radiazioni acuta) a causa della febbre e del vomito. Decidono di portarli dentro alla stazione Alpha per indagare ulteriormente. Bellamy vede un gruppo di terrestri malati che vomitano liquido nero. Le radiazioni provengono dai pesci che hanno mangiato. Luna chiede se si merita questo per aver rifiutato la fiamma. Clarke dice che faranno tutto il possibile.

In Praimfaya, lei, Bellamy, Raven, Monty, Murphy, Harper, Emori ed Echo sono bloccati sull'Isola di Becca a causa dell'avvicinarsi dell'onda di morte nucleare. Quando il Praimfaya colpisce Polis, la connessione radio tra il bunker dell'isola e il Secondo Bunker dell'alba viene interrotta, spezzando il cuore di Clarke quando si rende conto che non potrà salutare sua madre. Bellamy la conforta prima di concentrarsi sul loro piano di sopravvivenza nello spazio. Fuori dal bunker, Raven ordina a Clarke di accedere alla parabola satellitare per trasmettere il segnale per alimentare l'Arca. Una volta raggiunta la torre, scopre che il piatto non è allineato con l'Arca, quindi deve accedervi manualmente - dall'alto. Lei tenta di chiamare Raven e Bellamy, dicendo loro di non aspettarla. Lei accetta di morire, poi inizia a salire la torre verso il piatto. Mentre sale sulla torre, nota il lancio del razzo in lontananza, ma continua a salire. Con il piatto non allineato quando raggiunge la cima, lo regola fisicamente. Tuttavia, il computer perde il segnale, lasciando il destino dei suoi amici a lei sconosciuto. Scende rapidamente la torre e corre, sfuggendo per un pelo al Praimfaya. Raggiunge il laboratorio di Becca con il viso coperto di scottature, e sviene.

{{Scroll|

Aspetto Fisico

Clarke è una giovane e bella ragazza con la carnagione pallida, gli occhi azzurri, un viso rotondo, il mento a fossetta, e i capelli biondi. I suoi capelli sono spesso tirati indietro per tutta la prima stagione. Clarke è alta 1,65 m e ha un fisico esile. Clarke ha anche indossato degli orecchini. In generale, Clarke è coperta di sporcizia e/o di sangue e sorride molto raramente.

Lei indossa di solito magliette a maniche lunghe termali con polsini all'uncinetto in combinazione con una giacca, jeans scuri e stivali. Indossa colori scuri come nero, grigio, blu navy, verde scuro e marrone chiaro.

Mentre si trova nella quarantena a Mount Weather, Clarke indossa abiti bianchi Stark, una canotta e delle Capris. Dopo essere stata rilasciata dalla quarantena, usa abiti color pastello, una canottiera rosa pallido, una giacca blu e le blu Capris.

Nella terza stagione, Clarke ha adattato uno stile molto simile a quello terrestre, tra cui capelli intrecciati e i colori di guerra. In Wanheda (Parte 1) e Wanheda (Parte 2), Clarke ha i capelli rossi, ma che sono rapidamente lavati via dal fiume.

Nel 2156, Clarke ha i capelli biondi lunghi fino alle spalle, con striature rosse.

Personalità

Clarke è testarda, determinata, affidabile e intelligente. Come leader naturale è in grado di ispirare tutto intorno a lei, Clarke s'interroga e si fa delle domande prima di agire. Tuttavia, ha dimostrato di prendere decisioni impulsive. Lei è anche giusta, altruista, attenta e fedele. Anche dopo la sua morte, Clarke mostra un alto livello di devozione e di ammirazione verso il padre. Lei si affretta a rimproverare le persone sul loro comportamento. Ha un istinto materno naturale, come mostrato quando conforta Charlotte e successivamente la protegge. Nonostante abbia una buona testa sulle spalle, è pronta ad accusare, e ha mostrato scarsa capacità di giudizio che ha provocato la morte di Charlotte.

Nonostante il duro mondo in cui vive, Clarke è ferocemente determinata a salvare la vita di tutti, anche se non meritano di essere salvati; questo è evidente quando aiuta John Murphy, che una volta ha cercato di ucciderla ed è parzialmente responsabile della morte di Charlotte. Finn è convinto che il suo desiderio di salvare tutti deriva dal fatto che non è riuscita a salvare suo padre. Clarke ha una forte bussola morale; fino al punto di fermare Miller e gli altri delinquenti prima che uccidano Anya, loro nemico.

A differenza di Bellamy Blake, il suo co-leader, Clarke è idealista e non vede alcuna ragione per la tortura, crudeltà, o la violenza di qualsiasi tipo. Lei non vuole la violenza o la guerra e cerca di evitare gli scontri. Tuttavia, lei tradirà le sue convinzioni per proteggere coloro che ama e di cui si prende cura; lo si vede quando lei dà a Bellamy il via libera per torturare Lincoln e salvare Finn. Lei è d'accordo anche con Bellamy nel portare le pistole al campo per la protezione, anche se a lei non piace il pensiero.

Clarke cerca di prendere le decisioni migliori per il campo, che spesso portano a sua minare l'autorità e al dominio di Bellamy. Clarke ha una mente sorprendentemente acuta per la guerra e la strategia, un tratto che prende Bellamy, Finn, e Raven completamente di sorpresa.

Clarke è descritta come un leader naturale, in particolare dalla madre; dice che Clarke ha preso qualità di leadership dal padre. Il padre di Clarke cita una volta che lei ha preso la testardaggine da sua madre. Lei ha spesso dimostrato maturità e saggezza al di là della sua età. Anche se Clarke può essere piuttosto schietta e chiusa, ha un lato vulnerabile, che mostra solo intorno a quelli che ama e di cui si prende cura. Come sua madre, lei è un guaritore e mette le sue competenze a buon uso.

Clarke è anche descritta come artistica, uno dei suoi punti di forza, e questo è stato visto quando ha disegnato lungo le pareti della sua cella.

Relazioni

Tumblr pd5ye0iHyj1u3mi94o2 r1 400

Madi è un giovane sangue nero trovata da Clarke 58 giorni dopo il secondo Praimfaya. La loro relazione all'inizio fu combattiva a causa della convinzione di Madi che Clarke fosse un Flamekeeper ovvero uno scout alla ricerca di un nuovo Comandante. Alla fine non sono in grado di riconciliarsi ma quando Madi scopre che Clarke è anche una sangue nero il suo atteggiamento non è più combattivo nei suoi confronti. Dopo 6 anni, Clarke mostra un forte legame materno con Madi che la tratta come la sua famiglia. Infatti Madi la rispetta e segue ogni sua indicazione, Clarke nell'arco di 6 anni gli ha insegnato molto, iniziando dal combattimento fino ad arrivare a raccontargli le sue storie prima di addormentarsi davanti a un fuoco nella Valle Profonda.

Articolo principale: Clarke e Bellamy
"I suoi amici sono la sua debolezza. Comincia con Bellamy Blake."
—Abigail Griffin[fonte]
Tumblr p7mtaslq8e1qc17ifo5 400

Il rapporto tra Clarke Griffin e Bellamy Blake inizia con un rapporto antagonista. In principio, Bellamy mostra una grande quantità di animosità nei confronti di Clarke e la considera uno dei "privilegiati". Bellamy ha falsi pregiudizi su di lei a causa della sua educazione sull'Arca. Nel frattempo, Clarke spesso non è d'accordo con le decisioni di Bellamy.

Mentre la Prima Stagione va avanti il loro rapporto si sviluppa in una partnership. La loro collaborazione si sviluppa in una amicizia piena di rispetto e fiducia reciproci. Entrambi si preoccupano se l'altro vive o muore.

Bellamy e Clarke sono noti per gli scontri in molte occasioni differenti. Questo li porta spesso ad essere sui lati opposti di un argomento. I due sono noti per contraddire l'un l'altro. Una di queste occasioni avviene quando Bellamy fa un discorso nel soggiornare al Campo e nella lotta contro i Terrestri. Pochi minuti dopo, Clarke fa un discorso per sopravvivere e combattere un altro giorno, così da lasciare il campo.

Clarke mostra grande preoccupazione per Bellamy durante la lotta con i Terrestri. Si rifiuta di chiudere la porta fino a quando Bellamy non è tornato. Quando Clarke è costretta a lasciare sia Bellamy che Finn Collins fuori di morire, dimostra grande rimorso, mentre chiude la porta della Navicella.

Nella Seconda stagione si ritrovano dopo Clarke fugge da Mount Weather. Insieme, vanno a cercare Finn con a Octavia. Bellamy sostiene Clarke ed è preoccupato quando viene ferita vicino alla navicella. Poco dopo la morte di Finn, Clarke è d'accordo con il piano di inviare Bellamy al Monte, affermando di essere stata debole nel preoccuparsi troppo: infatti l'amore è una debolezza e lei non può permettersi di essere debole. Nel corso della missione di Bellamy, Clarke rimane in contatto con lui, preoccupata per il suo benessere.

Insieme formano la decisione di tirare la leva, irradiando e uccidendo tutti gli Uomini della Montagna. Questa azione fa sì che Clarke si senta in colpa e non vuole tornare ad Arkadia, scegliendo di partire da sola dopo aver detto addio a Bellamy.

Nella Terza Stagione, Bellamy, dopo averla cercata per mesi, è preoccupato quando gli viene detto che stanno dando la caccia a Clarke. Fa di tutto per trovarla , rischiando la vita pur di salvarla, ma rimane deluso quando lei sceglie di rimanere a Polis come ambasciatrice. Il loro rapporto è teso per un po' di tempo, e le cose peggiorano quando Clarke scopre che Bellamy è responsabile per il massacro dei terrestri. Lei cerca di ragionare con lui, il quale si apre esprimendo il suo dolore per la sua partenza, dopo quello che hanno fatto al monte.

Quando Clarke torna ad Arkadia con la fiamma va con Bellamy e gli altri membri della resistenza a cercare Luna. Dopo che lei si rifiuta, ideano un piano per usare Ontari, e si dirigono verso Polis insieme. In questa conversazione, Bellamy esprime le sue preoccupazioni per quanto riguarda Roan, temendo per lei, e Clarke dice che lei si fida di lui. Una volta a Polis, Murphy fa notare che lui non è l'unico che sta tentando di salvare qualcuno a cui tiene, suggerendo che Clarke è qualcuno di molto importante per Bellamy. Avviene però il contrario, quando Abby col chip dice che gli amici di Clarke sono il suo punto debole, e lei suggerisce di iniziare a torturare Bellamy, implicando che lui è la sua debolezza più forte. Più tardi, Bellamy sostiene la decisione di Clarke di entrare nella Città della Luce; dopo, Clarke gli rivela la verità sull'instabilità nucleare della Terra.

I due mostrano chiaramente di aver bisogno l'uno dell'altro per sopravvivere e offrono le loro vite per salvare l'altro. Abigail Griffin=

Articolo principale: Clarke e Abigail
"La Terra, Clarke. Andrai sulla terra."
—Abigail a Clarke[fonte]
9ddbc43c-585c-4b84-9d73-0992fa2683d5 zps7f99291e-240x200

Clarke è la figlia di Abigail Griffin. Prima che Clarke venga inviata sulla Terra ne I Cento, Abigail le dice di stare al sicuro e che la ama. Dopo, Abigai sorveglia i segnali vitali di Clarke. Mentre si trova sulla Terra, Clarke scopre la verità sul coinvolgimento di sua madre nella morte di suo padre in La Terra Uccide. Questo provoca una spaccatura tra Clarke e sua madre. Per punire la madre per la morte del padre, si toglie il braccialetto, portando Abigail a credere che lei sia morta. Quando Raven Reyes contatta l'Arca in La Tempesta, Clarke si confronta con la madre e le dice che lei sa la verità. Abigail cerca di scusarsi e spiegare che quella morte non sarebbe mai dovuto succedere. Clarke crede veramente che non potrà mai perdonare la madre. Quando Clarke crede che la madre sia morta nello scoppio della navicella Exodus, è devastata.

Quando si ritrovano in Molti Ritorni Felici, Clarke è felice di vederla, ma la loro relazione è tesa. Clarke va contro l'autorirà di Abby, fino al punto di usurparla in numerose occasioni. Abby spesso non è d'accordo con le decisioni che Clarke fa per quanto riguarda le loro persone. Le tensioni degenerano in Coup de Grâce quando Clarke dice alla madre che anche se Abby è il Cancelliere, Clarke ha il comando. In Resurrection, quando Abby scopre che Clarke sapeva prima del tempo del bombardamento di Tondc, lei è costernata che la figlia abbia fatto una cosa del genere e la prega di non dimenticare che sono loro i buoni. In Sangue chiama sangue (Parte 2), Abby capisce le scelte difficili che sua figlia ha dovuto fare non sono così diverse rispetto alle scelte che ha fatto al Consiglio e dice a sua figlia che forse non ci sono buone persone.

"E' un bravo ragazzo... e ti ama."
—Finn a Clarke riguardo i suoi sentimenti per lei.[fonte]

Clarke e Wells sono stati miglior amici fin dall'infanzia, così come mostrato nel flashback in La Terra Uccide, quando anche le loro famiglie si incontravano. Clarke gli raccontò del progetto di suo padre di dire a tutti la verità sulla falla dell'ossigeno, e Wells giurò di non dire nulla a nessuno. Nonostante ciò, il padre di Clarke fu giustiziato e la ragazza iniziò ad odiare Wells, dandogli la colpa dell'accaduto.

Dopo essere arrivati sulla Terra, Clarke scopre però che è stata sua madre a fare la spia, e così i due fanno pace. Qualche ora dopo la loro riappacificazione, Wells viene ucciso da Charlotte e sepolto il giorno successivo. La morte del ragazzo provoca in Clarke un senso di disperazione.

Articolo principale: Clarke e Finn
"Anche io ti amo"
— Clarke a Finn[fonte]

Clarke e Finn Collins fanno amicizia e diventano intimi fin dall'inizio, quando vanno a cercare provviste al Mount Weather. Fin dal primo episodio, I Cento, Finn continua a flirtare con Clarke.

Ne La Legge di Murphy, Clarke e Finn proteggono Charlotte in modo che non venga uccisa dal resto dei 100 per aver assassinato Wells. Quella notte, dopo il suicidio della ragazzina, i due tornano nella casa sepolta e fanno l'amore. Successivamente Clarke scopre che Raven è la sua fidanzata e che il ragazzo glielo ha tenuto nascosto.

Durante il resto della prima stagione, Clarke cerca di prendere le distanze da Finn per Raven. Tuttavia, essi provano ancora dei sentimenti l'uno per l'altro. Finn quando Clarke è in pericolo non esita, farebbe di tutto per lei e anche Raven se ne accorge.

Qualche tempo dopo, quando Raven e Finn si lasciano, Finn confessa il suo amore a Clarke che però lo rifiuta dicendogli che le ha spezzato il cuore. Nella battaglia finale contro i Terrestri, Clarke deve combattere contro sé stessa per chiudere il portellone della navicella credendo di lasciarlo fuori a morire.

Quando si ritrovano nella seconda stagione, Clarke scopre che Finn ha massacrato un intero villaggio di Terrestri cercando di ritrovarla. Finn continua a dimostrarle il rimorso per ciò che ha fatto, dicendole che l'unica cosa che davvero gli importa è che lei stia bene. Clarke, una volta scoperto che i Terrestri per far cominciare la pace vogliono Finn, cerca in tutti i modi di portarlo in salvo assieme a Raven, Bellamy e Murphy ma alla fine il ragazzo decide di consegnarsi di sua spontanea volontà.

Quella stessa notte, Clarke cerca di convincere Lexa a farsi uccidere al posto di Finn ma la comandante dei Terrestri si rifiuta, dicendole che era la morte di Finn ciò che volevano. Così Clarke le chiede se può salutarlo un'ultima volta e, dopo aver dato un bacio di addio a Finn sussurrandogli che tutto sarebbe andato bene nonostante lui avesse paura. Clarke lo accoltella lentamente mentre il ragazzo le sussurra "Grazie, Principessa" e la sua testa si appoggia sulla sua spalla. Una volta che Clarke tira via il coltello esso è coperto di sangue e dai suoi occhi stanno scendendo delle lacrime, sapendo che quella era l'unica cosa da fare. Se non l'avesse ucciso lei, i Terrestri lo avrebbero torturato dandogli una morte straziante che la ragazza voleva risparmiargli.

"Hai preso la testardaggine da tua madre. Questo è quello che mi piace di entrambe"
—Jake a Clarke[fonte]

Clarke è la figlia di Jake Griffin. Erano molto vicini mentre era in vita. Anche dopo la sua morte, Clarke parla molto di suo padre e mostra grande devozione per lui. La morte di Jake l'ha lasciata devastata ed emotivamente distrutta. Come ricordo, Clarke continua ad indossare l'orologio di suo padre.

Clarke ascolta una conversazione tra sua madre e suo padre e scopre che l'Arca sta fallendo. Clarke apprende che il padre ha intenzione di dirlo ai cittadini dell'Arca. Clarke si offre di aiutare con il piano di suo padre, ma lui rifiuta perché non vuole coinvolgerla. Quando Jake è stato arrestato e poi lanciato, Clarke si da la colpa per la sua morte. Credeva di averlo ucciso dicendo a Wells Jaha dei piani di Jake.

Clarke viene a sapere, tuttavia, che la sua morte non è stata colpa sua o di Wells. Clarke si rifiuta di perdonare la madre per la parte che ha giocato nella morte di Jake.

Articolo principale: Clarke e Lexa
"Forse un giorno tu e io non dovremo più nulla alla nostra gente."
— Clarke a Lexa[fonte]
Clexa primo bacio

Il loro primo bacio

Sia il popolo di Lexa che la gente di Clarke è stata in guerra per tutta la prima stagione e la prima metà della seconda stagione. Lexa incontra ufficialmente Clarke in "Lungo l'Abisso", quando Clarke va da Lexa, al fine di mettere da parte le loro differenze e creare la pace tra la loro gente. Entrambe si rispettano l'un l'altra e sono simili. Provavano rispetto reciproco e condividono il compito della leadership sui loro clan alleati, prendendo spesso decisioni difficili insieme. Si baciano in "Una barriera di bugie", tuttavia, Clarke osserva che lei non è pronta per una relazione dopo la morte di Finn avvenuta per ordine di Lexa. Il loro rapporto diventa teso dopo "Sangue chiede Sangue (Parte 1)", quando Lexa tradisce il popolo del cielo, scegliendo di non marciare a Mount Weather al fine di salvare la sua gente.

Le due si rivedono in Wanheda (Parte 2), e dopo un incontro intenso Lexa inizia a fare passi avanti per aiutare a guarire il loro rapporto. In O voi che qui entrate Lexa ha rispettato il rifiuto di Clarke di incontrarsi per una settimana prima di affrontare la questione dell'unione nella coalizione del Popolo del Cielo. Più tardi Lexa s'inchina di fronte a Clarke e promette di non tradirla di nuovo. In Diritto al trono Clarke dice che non vuole vedere morire Lexa e poi tratta la sua mano ferita dopo il combattimento. In Hakeldama Clarke e Lexa sono d'accordo nel fatto che "il sangue non deve avere il sangue" e Lexa permette alle persone di Clarke di vivere dopo aver ucciso 299 dei suoi guerrieri nella speranza di evitare una guerra. In Raccolto amaro Clarke e Lexa si confortano a vicenda. Clarke consola Lexa dopo un incubo e disegna Lexa, mentre lei dormiva.

Apparizioni

Prima Stagione
Episodi Stato apparizioni
I CentoApparsa
Competenze terrestriApparsa
La Terra uccideApparsa
La legge di MurphyApparsa
Ultimi bagliori del crepuscoloApparsa
Custode di sua sorellaApparsa
La tempestaApparsa
Lo sballo di un giornoApparsa
Il giorno dell'UnitàApparsa
Io sono diventato la morteApparsa
La calmaApparsa
Noi siamo Terrestri (Parte 1)Apparsa
Noi siamo Terrestri (Parte 2)Apparsa
Seconda Stagione
Episodi Stato apparizioni
I 48Apparsa
Una scoperta agghiaccianteApparsa
Oltre la pauraApparsa
Verso la città di LuceApparsa
Scienza pericolosaApparsa
Una scelta per la vitaApparsa
A lungo in un abissoApparsa
Il viaggiatore spazialeApparsa
Ricordati di meApparsa
La selezione della razzaApparsa
Cambio al verticeApparsa
Il RubiconeApparsa
ResurrezioneApparsa
Una barriera di bugieApparsa
Sangue chiama Sangue (Parte 1)Apparsa
Sangue chiama Sangue (Parte 2)Apparsa
Terza Stagione
Episodi Stato apparizioni
Wanheda (Parte 1)Apparsa
Wanheda (Parte 2)Apparsa
O voi che qui entrateApparsa
Diritto al tronoApparsa
HakeldamaApparsa
Raccolto amaroApparsa
TrediciApparsa
Termini e condizioniMenzionata
Rubare il fuocoApparsa
La cadutaApparsa
Mai piùApparsa
DemoniApparsa
DemoniApparsa
Cielo rosso al mattinoApparsa
Esemplificazione perversa (Parte 1)Apparsa
Esemplificazione perversa (Parte 2)Apparsa
Quarta Stagione
Episodi Stato apparizioni
EchiApparsa
Pesante Giace La CoronaApparsa
I quattro cavalieriApparsa
Una bugia custoditaApparsa
La polverieraApparsa
RisorgeremoApparsa
Dammi rifugioApparsa
Il complesso di DioApparsa
Ordine di non rianimareApparsa
Morirete Tutti, Morirete con GioiaApparsa
L'altra parteApparsa
I presceltiApparsa
PraimfayaApparsa
Quinta Stagione
Episodi Stato apparizioni
EdenApparsa
La regina rossaFlashback
Giganti dormientiApparsa
Il vaso di PandoraApparsa
Tempesta di sabbiaApparsa
Fori d'uscitaApparsa
Perdite accettabiliApparsa
Come otterremo la paceApparsa
L'ascensioneApparsa
Vinceranno i guerrieriApparsa
L'anno oscuroApparsa
Damocles (Part 1)Apparsa
Damocles (Part 2)Apparsa
Sesta stagione
Episodi Stato apparizioni
SanctumApparsa
Red Sun RisingAssente
TBATemplate Apparizioni

Citazioni

Persone Uccise

  • Atom (Ucciso per misericordia)
  • Caliban
  • 300 Terrestri (accendendo il carburante rimanente nella navicella con Raven e Jasper)
  • Finn Collins (Ucciso per misericordia)
  • Circa 250 Terrestri & sopravvissuti dell'Arca a TonDC (Indirettamente con Lexa)
  • Whitman (Colpito con la pistola)
  • Dante Wallace (Colpito con la pistola)
  • 381 residenti di Mount Weather (Irradiati insieme a Bellamy Blake)
  • Carl Emerson (ucciso con A.L.I.E. 2.0)
  • A.L.I.E.
  • 1 cavia terrestre (ucciso indirettamente nell'esperimento per creare il sanguenero)
  • 1 prigioniero della Eligius (ucciso con colpo di pistola alla testa)

Note e Curiosità

  • In un'intervista telefonica, Kass Morgan ha detto che il suo nome viene dallo scrittore di fantascienza Arthur C. Clarke, britannico scrittore di fantascienza, di scienza e futurologo,
  • Nello show il suo cognome era originariamente Walters, ma è stato cambiato in Griffin.
  • Kane ha incluso Clarke nell'accusa di tradimento di Jake Griffin, e lei è stata imprigionata nel blocco giovanile.
    • Sull'Arca, Clarke era il prigioniero 319. Clarke è stata in isolamento per 11 mesi.
  • Nel primo episodio, Clarke dice che ai suoi diciotto anni manca ancora un mese e alla fine della prima serie, i Cento sono stati sulla Terra 29 giorni. Alla fine della seconda stagione 52 giorni sono passati rendendola 18enne.
  • Clarke è stata la prima ad uccidere una persona in La Terra Uccide, quando uccide Atom.
  • A Clarke viene dato il soprannome di "Principessa" da Finn. Le sue prime parole sono state "Perché così seria, principessa?" e le ultime "Grazie, principessa".
  • Si trova inconsapevolmente in un triangolo amoroso tra Finn Collins e Raven Reyes e sceglie di prendere le distanze da Finn per amor di Raven.
  • Clarke è una delle quattro persone del cielo ad uccidere un delinquente, gli altri sono CharlotteBellamy, e Murphy.
  • Nell'area di quarantena di Mount Weather era 302-5.
  • Clarke è il terzo personaggio LGBT ad essere rivelato in The 100, dopo Lexa e Costia.
  • Quando Niylah osserva che Clarke non ha segni di uccisioni sulla schiena, Clarke risponde che non c'è abbastanza spazio. Facendo riferimento al fatto che ha ucciso così tante persone (circa 930) da non avere spazio sulla schiena per poterne portare i marchi.
  • Clarke è diventata una Sanguenero in "Il complesso di Dio" iniettandosi la formula al posto di Emori. Per creare il siero, Abby e Jackson hanno usato il midollo osseo di Luna (che è nata sanguenero).
  • Sopravvive al Praimfaya senza alcuna struttura ch atta a proteggerla dalle radiazioni. Lei e Madi sono le uniche superstiti conosciute sulla Terra.
  • Nel 2156, Clarke vive con Madi da qualche tempo e ha sviluppato una relazione madre-figlia con lei.
  • È una delle quattro persone del cielo ad aver avuto una relazione con un terrestre. Le relazioni conosciute tra il Popolo del Cielo e i Terrestri sono tra Octavia e Lincoln, Clarke e Lexa, Murphy ed Emori e Bellamy ed Echo.
  • Ha il terzo più alto numero di uccisioni conosciuti dopo Diana Sydney e Bellamy Blake, circa 905 uccisioni.
  • Clarke e Bellamy Blake sono apparsi in ogni episodio, tranne uno.
  • Clarke è la migliore allieva che ha studiato sull'Arca.
  • Clarke è mancina, presumibilmente perché l'attrice Eliza Taylor è mancina.
  • Lei è uno dei pochi personaggi che esistono nella serie di libri, vedi Clarke (romanzo).

Galleria


Galleria-fotocamera

Clicca qui per vedere la galleria di foto di Clarke Griffin.


Riferimenti

Vedi anche